Condividi su

Letto per voi - Archivio

06/11/2019
Gioie e dolori della ricostruzione in Nigeria

Pur essendo ancora allo stadio iniziale, la ricostruzione in Nigeria non è ancora pienamente accettata in quanto accusata di fornire prodotti non sicuri. Il pregiudizio è così diffuso che gli automobilisti generalmente optano per pneumatici di basso costo ma nuovi. Nell’arco di 40 anni, il numero di auto sulle strade nigeriane è aumentato fino a superare attualmente gli 11 milioni di unità, e la durata media dei pneumatici in dotazione è di 3 anni. La Nigeria genera quindi annualmente 14 milioni di pneumatici adatti alla ricostruzione, il che pone le basi per una fiorente attività. Purtroppo, alcuni ricostruttori in passato hanno danneggiato il settore adottando pratiche dubbiose che compromettevano la sicurezza del prodotto; l’ente nigeriano FRSC (responsabile della sicurezza stradale nazionale), ritenendo i ricostruiti responsabili della maggior parte degli incidenti stradali, ha temporaneamente bloccato tutte le operazioni di ricostruzione nel paese.

FONTE: RETREADING BUSINESS 3/2019

torna all'archivio