Condividi su

Articoli

03/05/2021
Fasep: al lavoro ovunque con eCube

Servizio mobile

 

Appositamente pensato per ottimizzare le prestazioni nel servizio mobile, il nuovo sistema integrato, alimentato a batterie, riunisce molti strumenti in un’attrezzatura compatta e versatile

 

Carlo Ferro

Assistere i mezzi in panne, ma anche servire i clienti direttamente a casa loro o sul luogo di lavoro, sono servizi sempre più richiesti e apprezzati, e che offrono ai gommisti la possibilità di porsi sul mercato con un significativo valore aggiunto. Per coloro che offrono – o intendono offrire – il servizio mobile, FASEP ha presentato sul mercato nel settembre 2020 eCube: un sistema integrato progettato specificamente per questo impiego e che introduce importanti innovazioni e vantaggi.

 

Compattezza, versatilità ed efficienza

Il nuovo macchinario presentato dall’azienda toscana, sviluppato in collaborazione con il partner olandese Tmg, è un sistema integrato che include le principali attrezzature necessarie per il servizio a domicilio, e ha innanzitutto il vantaggio di non avere bisogno di un generatore, essendo fornito di un sistema di batterie ricaricabili e di un compressore silenziato che permettono di lavorare senza disturbare l’operatore. È chiaro quindi che i vantaggi operativi offerti da eCube sono molteplici: compattezza, versatilità ed efficienza. Il sistema infatti è adatto per ruote di vettura, Suv e furgone con cerchi fino a 24” e riunisce, in un ingombro di appena 1,1 m2, attrezzature diverse quali: smontagomme, equilibratrice FASEP B112 (opzionale), sistema Pc, touchscreen, sistema di gonfiaggio digitale, compressore silenziato e powerbank con sistema di batterie da 48V. L’integrazione di un apposito albero permette inoltre di smontare anche ruote da moto. Il sistema eCube non richiede una posizione predefinita all’interno del furgone, ma può essere posizionato sia per il lungo che per il largo su qualsiasi furgone, con la possibilità di essere installato persino in furgoni più piccoli semplicemente smontando la parte inferiore dalla parte superiore.

 

Eliminando la necessità di utilizzare un generatore di corrente, eCube permette di superare tutti i disagi che vi sono legati: emissione di rumore, gas di scarico, cattivi odori e consumo di carburante (senza contare l’ingombro e il peso dello stesso generatore). Il pacco batterie che alimenta eCube ha un’autonomia che permette di lavorare, con una ricarica, fra le 60 e le 70 gomme, ed è ricaricabile in tre modi: con la corrente a 220V, semplicemente attaccando le batterie alla presa quando si rientra dalla giornata di lavoro o presso il cliente; con la marcia del mezzo, poiché le batterie si ricaricano automaticamente durante la guida; oppure utilizzando il pannello solare opzionale, da installare eventualmente sopra il furgone (in questo ultimo caso la ricarica non deve raggiungere il 100% per evitare di danneggiare le batterie). Sono inoltre le batterie utilizzate a differenziare le due versioni del sistema di FASEP, entrambe dotate di tablet e router GPS: eCube AGM Premium impiega batterie AGM, mentre su eCube Lithium troviamo in dotazione batterie al litio.

 

Un sistema pienamente “Industria 4.0”

Sul PC integrato in eCube sono presenti il manuale e i video di istruzioni, ed è possibile fare una serie di interventi da remoto come aggiornare il software, caricare nuovi video e modificare le impostazioni. Anche tutto il sistema di alimentazione è collegato al PC, ovvero inverter, banco batterie, caricabatterie, pannello solare. Un’altra delle funzionalità offerte dal PC è la comunicazione con la macchina da servire, in quanto è possibile prendere in carico la macchina a distanza ed entrare nel sistema operativo per rintracciare un possibile problema prima dell’arrivo del tecnico. Nel caso in cui si tratti di una facile soluzione, è possibile dire all’operatore cosa fare per far funzionare di nuovo la macchina, in modo da evitare perdite di tempo. Diverse sono inoltre le funzioni attivabili attraverso l’app dedicata eCube all-in-1, che per esempio gestisce in modo facile e intuitivo il controllo delle batterie e del sistema eCube, fornisce misure preventive del power bank prima che si verifichi un danneggiamento e consente di sfruttare al massimo la carica delle batterie. Interagendo con il geo localizzatore integrato in eCube, poi, l’app controlla la posizione del furgone e indirizza il conducente al cliente più vicino. Grazie a queste caratteristiche di interconnessione, il sistema eCube rientra perfettamente nei requisiti del piano nazionale Industria 4.0.

 

La “Tesla” dell’attrezzatura per servizio mobile

“Siamo orgogliosi di presentare sul mercato italiano una novità assoluta destinata a rivoluzionare il servizio mobile pneumatici, come già dimostra il successo ottenuto nel resto del mondo – ha detto Fabio Boni, direttore di FASEP –. Raggiungere ovunque i propri clienti, privati e flotte aziendali, per assicurare un servizio mobile con i più alti standard qualitativi è un vantaggio competitivo che sicuramente farà la differenza. eCube è un sistema integrato di dimensioni ridotte che lascia massima disponibilità di spazio e di portata per gli pneumatici e che consente di operare con zero consumo di carburante, zero rumore e zero gas di scarico. In pratica, eCube è la Tesla dell’attrezzatura per servizio mobile pneumatici e, considerato l’abbattimento delle spese che fin da subito riesce ad assicurare, rappresenta un investimento intelligente e strategico, pienamente in linea con l’attuale esigenza di transizione ecologica e con l’innovazione 4.0”.

 - Archivio

torna all'elenco