Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

14/05/2019
Falken presenta le ultime tecnologie per i veicoli ibridi ed elettrici

Si è poco concluso l’evento inaugurale degli E-Mobility Days di Monaco (3-4 maggio). Sponsorizzata da Falken, la due giorni comprendeva lezioni specialistiche sulla mobilità elettrica, l'opportunità di testare i veicoli elettrici e di visitare i laboratori della Bundeswehr University, dove si stanno studiando tecnologie di mobilità alternativa.

Durante una delle conferenze, è stato presentato il modello Ecorun AA di Falken, sviluppato appositamente per i veicoli ibridi. Con una ridotta resistenza al rotolamento, il modello è particolarmente indicato per le autovetture a propulsione alternativa, nelle quali migliora l’efficienza dei consumi. Il pneumatico era montato sulla Volkswagen Touran sviluppata da VOLABO GmbH, startup e organizzatrice di E-Mobility Days. Questa speciale Touran è dotata del sistema ISCAD a trazione elettrica di VOLABO, vincitore del premio tedesco per la mobilità. Con il suo software di controllo intelligente, il motore dell'ISCAD si adatta costantemente al profilo di carico del veicolo per un migliore utilizzo della capacità della batteria.

Oltre alla Touran di VOLABO e ad altri veicoli a propulsione alternativa, Falken ha presentato un eco-kart coi colori verde acqua e blu del team Falken. Si tratta di una delle macchine che saranno presenti sul nuovo circuito di kart elettrici di Francoforte, la cui apertura è prevista per l'autunno 2019.

Durante una delle conferenze, Bernd Löwenhaupt, amministratore delegato di Sumitomo Rubber Europe GmbH, ha presentato lo Smart Tyre Concept sviluppato dalla casa madre giapponese di Falken. Il concept è caratterizzato da innovazioni in termini di sicurezza e ambientali, compresa la nuova tecnologia "sensing core" che in primavera è stata nominata “Tire Technology of the Year”. Questa tecnologia analizza la velocità delle ruote per registrare le informazioni sulle condizioni stradali e sul carico delle gomme, dati che vengono analizzati e aggregati con altre informazioni per rilevare e prevenire potenziali rischi derivanti dalle condizioni della strada o degli pneumatici. La tecnologia di base di rilevamento è quindi un importante passo avanti che contribuisce alla realizzazione di una guida autonoma e di una mobilità più sicura.

"Indipendentemente da quali tecnologie di propulsione prevarranno a medio termine, le attuali discussioni sul particolato e sul divieto del diesel dimostrano che dobbiamo pensare a tecnologie di propulsione alternative", afferma Bernd Löwenhaupt. "Conosciamo molto bene le esigenze dell'industria automobilistica e siamo fiduciosi di poter fornire presto lo pneumatico ideale, che stiamo sviluppando utilizzando le nostre ultimissime tecnologie".

 - Archivio

torna all'elenco