Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

01/04/2020
Emergenza Covid-19: le misure adottate da Nokian Tyres

Nokian Tyres rende note le misure adottate per far fronte all’emergenza Covid-19: per assicurare la sicurezza dei propri dipendenti, infatti, Nokian sospenderà temporaneamente la produzione in alcuni dei suoi stabilimenti. La fabbrica di Dayton, Stati Uniti, è chiusa da venerdì scorso per un minimo di due settimane, mentre nello stabilimento russo la chiusura è iniziata ieri, 30 marzo, e durerà per una settimana. L’azienda fa sapere che continuerà a rifornire i propri clienti attraverso i propri magazzini regionali.

Le trattative che hanno interessato invece il personale degli stabilimenti situati in Finlandia, Nokian Tyres plc, Nokian Heavy Tyres Ltd, Vianor Holding Oy e Vianor Oy, si sono concluse lo scorso 27 marzo, portando al temporaneo licenziamento di 1.630 dipendenti. La durata della misura dipenderà dalla mansione ricoperta dal singolo dipendente, arrivando fino ad un massimo di 90 giorni (nello stabilimento di Vianor Oy, invece, le misure saranno prolungate fino a febbraio 2021). Il consiglio di amministrazione di Nokian Tyres plc ha inoltre ritirato le previsioni finanziare dell’azienda per il 2020 pubblicate il 4 febbraio, a causa dell’incertezza all’interno del mercato dell’auto e dei pneumatici, sostenendo di non essere in grado di fornire una nuova previsione.

Sono state sospese anche le assunzioni previste nello stabilimento statunitense, mentre in Spagna sono stati interrotti i lavori di costruzione del nuovo test centre. Inoltre, in linea con le misure emanate dai governi locali, l’azienda ha interrotto i viaggi e ha attivato lo smart working ove possibile.

 - Archivio

torna all'elenco