Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

19/03/2020
Emergenza Covid-19, Scania interrompe la produzione in Europa

Scania intende fermare le operazioni nella maggior parte dei propri impianti produttivi d’Europa a partire da mercoledì 25 marzo, a causa della carenza di componenti e per le problematiche che si sono verificate nella catena di fornitura e logistica a seguito della diffusione di Covid-19 in Europa. "Le nostre officine e i nostri centri ricambi rimarranno operativi, per consentire ai nostri clienti di continuare a effettuare il trasporto, un servizio di vitale importanza per la società”, ha evidenziato Henrik Henriksson, presidente e ceo di Scania. Allo stato attuale, Scania prevede di riprendere la produzione entro due settimane. Il personale direttamente coinvolto nell’interruzione della produzione è impiegato presso gli stabilimenti del gruppo in Svezia, nei Paesi Bassi e in Francia. Scania è in stretto contatto con i rappresentanti sindacali per affrontare congiuntamente la situazione. Le operazioni industriali di Scania in America Latina, che rappresentano circa un quinto del volume di produzione dell'azienda, continueranno come previsto.

 - Archivio

torna all'elenco