Condividi su

Pneurama Weekly

17/09/2019
Ecco i vincitori del concorso Michelin #madetolast

Grande successo per Michelin #madetolast, il concorso social che si è concluso il 30 giugno e che invitava il pubblico a esprimersi su ciò che ha davvero valore nel tempo e a diventare così protagonisti della campagna “madetolast - fatto per durare”, a vantaggio dell’ambiente e dei consumatori per uno sviluppo sempre più sostenibile. Due le modalità di partecipazione al concorso #madetolast: l'Instant Win con vincita immediata e/o il concorso fotografico, con la premiazione delle 4 foto più belle. Ed è proprio grazie al contest fotografico che i partecipanti hanno potuto raccontare ciò che per loro conta davvero nella vita: un viaggio, un arcobaleno, il cucchiaino della nonna, la Polaroid, il sorriso di una figlia, andare a caccia di funghi e chi più ne ha più ne metta.

Instant Win. Più di 5.000 partecipanti per quasi 35.000 giocate a questo divertente gioco che consisteva nel rispondere con un click a una semplice domanda su temi che spaziano dall'ambiente alla sicurezza, fino all'economia. I 92 vincitori sono stati premiaticon un voucher per ricevere gratuitamente un paio di scarpe Lite Train K Salewa. Progettate per lo speed hiking e gli allenamenti in montagna, sono dotate di una suola tecnica sviluppata in esclusiva da Michelin technical Soles e ispirata ai pneumatici da mountain bike della casa francese.

Contest fotografico. Sono quattro i vincitori del concorso fotografico #madetolast. Ad aggiudicarsi i premi in palio – un viaggio di tre notti per due persone in una località a scelta tra Berlino, Barcellona e Lisbona e un paio di scarpe Lite Train K Salewa – sono stati Veronica Camastra (Doppia fede), “Neto” De Vecchi (Macchina del tempo), Marcello Iaconetti (Stretta di mano) e Giangaetano Sabbatiello (Goal) . Ai concorrenti è stato chiesto di iscriversi al sito livethemotion, caricare da 1 a 5 foto che esprimessero ciò che per loro ha valore nel tempo, sia esso un oggetto, un qualcosa che li appassiona o un valore, caricarle direttamente sul sito e postarle sui propri canali social, Instagram e Facebook, con l’hashtag #madetolast. In questo modo i partecipanti e vincitori sono diventati dei veri e propri testimonial social della campagna #madetolast a favore dello sviluppo sostenibile. Al concorso fotografico hanno partecipato più di 1.100 persone, per oltre 2.500 foto inviate.

 

Made to last è la campagna Michelin per lo sviluppo sostenibile

Il concorso #madetolast nasce dalla volontà di far riflettere il pubblico sull’importanza della durata delle prestazioni che oggi i prodotti devono assicurare nel tempo, a favore di uno sviluppo sostenibile. In autunno la sfida si sposterà nelle università. Made to last infatti mobilita anche gli studenti di tutte le facoltà dell’Università̀ Federico II di Napoli e dell’Alma Mater Studiorum Università̀ di Bologna, invitandoli a sviluppare, nell'ottica della strategia aziendale Michelin, idee innovative o studi originali basati sui principi di “prestazione a lunga durata” e quindi sulla strategia Long Lasting Performance che ha effetti positivi sulla sostenibilità dal punto di vista tecnico, economico, ambientale e sociale. La gara prevede una prima selezione che si svolgerà all’interno di ciascun ateneo (semifinale), in cui verranno scelti i team che andranno in finale. I due primi classificati di ciascun ateneo svilupperanno la loro idea in un evento finale aperto al pubblico in cui presenteranno i propri progetti in un tempo massimo di 5 minuti (nella modalità del pitch event). I vincitori del pitch event riceveranno il Premio Michelin, che contribuirà a finanziare il loro percorso di studi.

 - Archivio

torna all'elenco