Condividi su

Articoli - Archivio

16/12/2015
EICMA 2015, TUTTO QUANTO FA MOTO

Due ruote

L’esposizione di Milano ha confermato anche quest’anno una caratura internazionale che ha richiamato espositori, anche nel settore dei pneumatici, da ogni parte del mondo 

Nicodemo Angì

 

 

 

 

 

 

 

 

Il quartiere fieristico di Rho ha registrato il tutto esaurito perché ha ospitato, in contemporanea con EICMA, anche ITMA 2015, dedicata alle macchine e alle attrezzature per l’industria tessile. La congestione da “traffico umano” è stata a volte evidente ma l’ampiezza e il numero dei padiglioni a disposizione hanno permesso anche a questa edizione di EICMA di avere tutti gli spazi necessari, anche se la sala stampa era un po’ sacrificata rispetto al solito.

Per quel che riguarda la presenza dell’industria dei pneumatici essa è stata, anche in questa edizione 2015, massiccia e internazionale, coprendo quasi tutti i continenti.

 

 

Bridgestone


Il nuovo Bridgestone Battlax W01 promette

alte prestazioni sul bagnato

grazie ad una progettazione innovativa.

Molto importante è stata, per la sua valenza sociale e sportiva, la presentazione che Bridgestone ha tenuto nel suo stand al padiglione 24. La prima parte è stata dedicata ai prodotti veri e propri, con in evidenza il Battlax Racing W01, la nuova “ammiraglia” della gamma Bridgestone hypersport da bagnato. Questa copertura è stata disegnata a partire dal battistrada delle gomme da bagnato usate nella MotoGP e usando nuovi mescola e profilo che garantiscono un riscaldamento più veloce. Nuovo è anche il Battlax Hypersport S21, svelato per la prima volta all’EICMA 2015 e montato sulla fantastica e rinnovata Yamaha R1. Sviluppato sulla base dal già apprezzato Battlax S20 EVO, l’S21 migliora le performance sull’asciutto e dà un handling di livello superiore. Si segnala inoltre l’aggiunta di nuove misure disponibili per il Battlax Adventure A40, una copertura destinata alle maxi enduro molto sicura sia sull’asciutto sia sul bagnato, per la T30 EVO touring, pensata per le moto tourer, e per il Battlax SC, pneumatico per gli scooter. Presenti anche le coperture per il cross Battlecross X20, X30 and X40, già conosciute e in grado di coprire tutti i terreni e gli impieghi. Nella seconda parte si è parlato dell’associazione Diversamente Disabili, sponsorizzata da Bridgestone e che può contare anche su Annalisa Minetti come testimonial. Oltre alla cantante erano presenti i piloti Niccolò Canepa e Alex De Angelis che, seppur convalescente, non ha voluto rinunciare a testimoniare il suo appoggio. Nel corso dell’evento si è anche annunciata la fondazione di FIMPAR – Federazione Italiana Motociclismo Paralimpico – e non sono mancati i video messaggi fra i quali quello di Giancarlo Leone, direttore di Rai 1, Giusy Versace, atleta paralimpica e Manuela Olivieri, la moglie dell’indimenticabile Pietro Mennea. Fimpar creerà corsi di guida e assisterà i motociclisti nelle pratiche burocratiche per l’ottenimento delle patenti speciali e dei veicoli modificati.

 

 

Continental


Le nuove supersportive Continental

ContiSportAttack 3.

 

Un altro nome classico del settore è Continental, che ha anche presentato a EICMA 2015 strumentazioni con display LCD e un modulo di connettività in grado di implementare anche la chiamata di emergenza E-Call. Nel settore delle coperture, Continental ha annunciato la disponibilità del ContiRoadAttack 2 EVO GT, evoluzione irrobustita del RoadAttack 2 EVO. La versione rear – disponibile nella misura 180/55 ZR 17 - vede l’aggiunta di una tela alla struttura mentre quella anteriore (120/70 ZR 17) è ottimizzata per il peso e le sollecitazioni che si possono avere con moto pesanti e a pieno carico. La superficie TractionSkin minimizza il rodaggio mentre il disegno del battistrada e la mescola coniugano un grip efficace con una grande resa chilometrica. Arriverà invece nel primo trimestre del 2016 il ContiSportAttack 3, un pneumatico sportivo dal grande grip e molto maneggevole che però promette anche una lunga percorrenza grazie a un’ampia superficie di contatto con la strada e a una fascia centrale con un elevato rapporto pieno/vuoto. Anche in questo caso troviamo la superficie TractionSkin mentre la tecnologia GripLimitFeedback aumenta le doti “comunicative” della copertura nelle pieghe al limite, avvertendo il pilota di cosa stia avvenendo nel contatto gomma-strada. Le misure disponibili al lancio (tutte per cerchi da 17 pollici con indice ZR) sono 110/70, 120/70 e 120/60 per l’anteriore e 150/60, 160/60, 180/55, 190/50, 190/55 e 200/55 per il posteriore.

 

 

 

GoldenTyre


Le nuove, prestanti GoldenTyre GT 369

hanno una particolare mescola che

“sembra veramente gomma”.

Parola di Marco Caribotti.

La presenza di GoldenTyre si segnalava già a partire dallo stand piuttosto particolare e nel quale alcune novità erano mostrate direttamente sulle moto, magari ancora sporche di fango. Questa discontinuità rispecchia il cambio nella proprietà dell’azienda, che ora fa capo a Marco Caribotti e con il quale abbiamo scambiato qualche battuta. Caribotti, pur avendo assunto diversi altri compiti connessi alla sua nuova carica, non intende abbandonare il suo ruolo di collaudatore e Racing & Development manager, anzi. Verranno rafforzate le iniziative verso i clienti, come la comunità dei GoldenBoys, e le partnership prestigiose, sia con KTM nelle gare sia, solo per fare un nome, con il Gruppo Piaggio nella produzione (la nuova Moto Guzzi Stornello monta di serie i GT 201). Abbiamo saputo anche che il catalogo si concentrerà sulle coperture specializzate da strada e fuoristrada, interrompendo le produzioni che esulano dal core business dell’azienda. Le novità presentate sono state diverse, dalla GT Mousse alle GT 369/333 per il cross mentre le GT 555/565 sono dedicate al trial. Le GT 723, per l’off-road con grosse cilindrate, vedono ampliata la gamma delle misure mentre le GT 071 da scooter derivano visibilmente, a partire dal profilo, dalle coperture per le moto e promettono sicurezza e feeling superiori.

 

 

 

 

Metzeler


Le Nuove Roadtec 01 sono state

progettate completamente ex-novo.

Altrettanto interessante è stata la presentazione che Metzeler ha organizzato al Deus ex Machina, un locale di Milano ispirato dalle moto con annessa officina di recupero ed elaborazione. Ovviamente presenti le coperture Roadtec 01, presentate poco prima dell’inizio di EICMA 2015 e definite come una sintesi ottimale di resa chilometrica, elevato grip in ogni condizione e stabilità anche a pieno carico. La gamma Roadtec, composta da sport touring radiali, si arricchisce così di un nuovo modello che non è una semplice evoluzione dei suoi predecessori ma una copertura completamente nuova in ogni elemento: profilo, mescola, battistrada e così via. Per il suo lancio Metzeler ha creato la campagna TAKE THE ROAD with ROADTEC 01, che invita i viaggiatori a creare il proprio percorso con quel pneumatico e a raccontarlo. Fra le altre iniziative la 2 giorni non stop 48 Hours on The Road, una maratona dei migliori film di viaggio in moto presentati nelle tre edizioni del Motorcycle Film Festival di New York e proiettati proprio al Deus Leica Theatre: decisamente belli e originali!

 

 

 

 

Mitas


Le nuove Mitas Terra Force R

sono visibili sulla sinistra.

 

 

Nello stand del costruttore sloveno Mitas si potevano vedere i nuovi radiali ad alte prestazioni Terra Force-R, la cui vocazione stradale non esclude escursioni nello sterrato leggero. Sono stati poi presentati anche gli E-12/E-13, concepiti per i Rally estremi, l’ET-01 X-Pro da trial e le FT-18 da Flat Track.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anlas


La turca Anlas presentava

le Winter Grip Plus,

esclusive gomme enduro invernali.

Anlas è un produttore turco, attivo dal 1974, che ha partecipato a EICMA 2015 per avere visibilità in vista dell’arrivo sul mercato italiano.  Una novità assoluta è la Winter Grip Plus da enduro invernale: i blocchi tipici delle gomme di questo tipo presentano infatti le lamelle che associamo alla neve e al ghiaccio. Diverse coperture si chiamano Capra (questi animali sono in grado di arrampicarsi in luoghi impossibili) e nuove sono le Capra RD, sviluppate per le enduro stradali – saranno disponibili anche per cerchi da 19”- e compatibili con il fuoristrada leggero. La serie Tournée è stradale e copre (nuove misure sono in arrivo) sia le moto medie sia gli scoteer, come la gamma Winter Grip 2 di pneumatici invernali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Heidenau


Le sportive K80 della tedesca

Heidenau arrivano

anche nella versione scooter.

La tedesca Heidenau ha già alcuni partner in Italia ma cerca un distributore nazionale.

In evidenza, oltre a una gamma completa di coperture vintage, la versione scooter delle performanti K80 e le K60 dual sport nelle nuove misure per le maxi enduro BMW e KTM.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kenda


Si chiama Equilibrium

l'interessante gomma duale

(trial/enduro) di Kenda.

 

Il marchio di Taiwan ha preso parte a “Ride the Future”, un evento organizzato dalla Camera di Commercio estero di Taiwan, e nell’occasione si è parlato della spinta verso l’Europa (che oggi pesa soltanto l’8% del fatturato): l’apertura di un quartier generale in Germania servirà proprio per un’espansione nel vecchio continente; in Italia ci sono già dei distributori locali. Nuovo è l’Equilibrium K787, una gomma duale che promette buone doti sia nel trial sia nell’enduro e non mancano le coperture omologate FIM.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Duro


Il nuovo pneumatico

sportivo di Duro,

il DM-1236, è quello a

sinistra.

Anche Duro è un marchio di Taiwan, distribuito in Italia da Fintyre, e ha portato a EICMA diverse novità quali le coperture sportive per scooter DM-1219, DM-1236 e DM-1220. 

torna all'archivio