Condividi su

Letto per voi - Archivio

09/07/2020
Distratti e recidivi

Secondo una recente ricerca condotta da AAA Foundation for Traffic Safety (ente americano impegnato in ricerche su comportamenti pericolosi al volante), gli automobilisti coinvolti in almeno un incidente negli ultimi due anni sono incredibilmente più propensi ad attuare comportamenti rischiosi (quali eccessi di velocità o invio/lettura di messaggi durante la guida) rispetto a quelli non coinvolti in incidenti. La ricerca evidenzia che, pur riconoscendo la pericolosità di distrarsi mentre si è al volante, guidare in modo aggressivo o sotto l’effetto di alcol/stupefacenti, molti automobilisti ammettono di aver intrapreso almeno uno di questi comportamenti nei 30 giorni precedenti il sondaggio, confermando una paradossale inclinazione alla recidività.

FONTE: E-NEWS AUTOMOTIVE FLEET 15/6/2020

 

torna all'archivio