Condividi su

Pneurama Weekly

03/08/2018
Dal 2010, un record all'anno per Pirelli al Nürburgring Nordschleife

Nuovo tempo record sul giro al Nürburgring- Nordschleife e nuovo primato per Pirelli: dal 2010 a oggi, in 8 anni sono 8 i record fatti registrare nel cosiddetto Inferno Verde da vetture gommate con pneumatici Pirelli P Zero. In particolare il P Zero Trofeo R, pneumatico Motorsport ma omologato per la circolazione stradale. Ultima in ordine di tempo, la Lamborghini Aventador SVJ che ha saputo abbattere un altro muro sullo storico tracciato tedesco, dove ha fatto registrare un tempo di 6:44,97 minuti. Per la Casa di Sant’Agata Bolognese è il secondo record negli ultimi tre anni, un crescendo iniziato con la Aventador LP 750-4 SV, che ha registrato un tempo sotto i sette minuti, proseguito con il record della Huracàn Performante, mantenuto fino a settembre 2017, ed ora con la Aventador SVJ.

La nuova versione della V12 Lamborghini sarà consegnata ai clienti con i Pirelli P Zero Corsa di serie mentre i P Zero Trofeo R del record saranno disponibili come equipaggiamento opzionale. Entrambi i pneumatici sono stati sviluppati in nuove versioni specifiche per la Aventador SVJ, grazie a un lavoro di squadra fra i tecnici Lamborghini e quelli Pirelli che hanno saputo adattare le caratteristiche delle gomme a quelle dell’auto, massimizzando le prestazioni. Un riferimento nel percorso di sviluppo è stato il tempo sul giro sul circuito di handling di Nardò dove la Aventador SVJ con i nuovi P Zero Corsa ha guadagnato due secondi sul giro. Per questa nuova Lamborghini, la sfida degli ingegneri della Bicocca era assecondare lo schema a trazione integrale con quattro ruote sterzanti: è compito anche dei pneumatici garantire un raggio di rotolamento costante così da mantenere la coppia distribuita al meglio ed evitare di stressare la frizione Haldex.

Il Nurburgring-Nordschleife è il circuito più amato dagli appassionati di guida oltre che il più battuto dalle Case automobilistiche che su quei 20,6 chilometri sviluppano le auto più prestazionali. Anche Pirelli lo utilizza per mettere a punto le sue versioni di P Zero, che oggi sono diventate 1.028: si tratta di specifiche omologazioni, create sulla base delle richieste dei costruttori automobilistici che vogliono far rendere al massimo le loro vetture con pneumatici capaci di assecondarle. Ad ogni sportiva il suo Pirelli P Zero, contraddistinto dalla specifica marcatura impressa sul fianco. Come la “L” per Lamborghini.

 - Archivio

torna all'elenco