Condividi su

Articoli - Archivio

27/12/2016
DRIVER ITALIA: LA STRADA CHE PORTA AL CLIENTE PASSA PER IL "DIGITAL"

Rete dei gommisti specializzati Pirelli

 

Nel 2017 la rete degli specialisti Driver Italia continua sulla via di una crescente digitalizzazione. Lo sviluppo nel mondo virtuale ha però come obiettivo quello di portare l’automobilista a completare la propria esperienza di acquisto nei centri specializzati della rete per poter beneficiare della qualità e della professionalità dei rivenditori Driver

Nicoletta Ferrini

Il traguardo di fine anno è già in piena vista, ma prima ancora di imboccare l’ultima curva il network Driver Italia sta già pensando alla prossima gara. Alla luce dei buoni risultati raggiunti nel 2016 - il consolidamento della rete che oggi conta ben 400 gommisti specialisti distribuiti sull’intero territorio nazionale e una performance complessiva migliore rispetto alle generali tendenze di mercato -  non ci sono dubbi: nel 2017, la rete dei rivenditori specializzati di Pirelli proseguirà lungo la via della digitalizzazione. «La nostra strategia nasce dall’esigenza sempre più presente del consumatore finale di iniziare il proprio percorso d’acquisto attraverso un percorso digitale, che sia sempre però una consulenza professionale nel suo viaggio di acquisto», spiega l’amministratore delegato di Driver Italia Claudio Zanardo. Un cliente per cui Driver vuole essere un punto di riferimento in termini di professionalità, specializzazione e qualità, offrendo un’ampia gamma di servizi professionali, competitivi e facilmente fruibili grazie a una serie di strumenti digitali e a una crescente presenza sui social media.

Questo tipo di approccio supporta in maniera ancor più efficace gli imprenditori affiliati alla rete. L’obiettivo ultimo è infatti, attraverso il web, avvicinare l’automobilista ai professionisti della propria rete e viceversa, proponendo un’offerta “tagliata su misura” e arricchita dalla professionalità della rete. La “vision” è quella di un’esperienza di acquisto e consumo che inizia nel mondo virtuale, ma trova il suo pieno compimento nel punto vendita: «Il percorso digitale può partire da diversi punti »  illustra Claudio Zanardo. «C’è il cliente che va su Internet per cercare informazioni e magari confrontare caratteristiche e opinioni su prodotti e servizi. C’è quello che procede all’acquisto direttamente on-line. Stiamo osservando con estrema attenzione il fenomeno eCommerce - aggiunge – ma il nostro approccio resta lo stesso e vede comunque al centro il punto vendita Driver dove l’automobilista può trovare quei livelli di competenza e professionalità che sono sinonimo di qualità».

 

Sempre più “digital” per essere vicini all’automobilista

Per trasmettere e diffondere il concetto che è importante scegliere non solo prodotti di buon livello, ma anche un servizio professionale e specializzato, la strategia digitale Driver arriva dunque ora fino all’interno del centro specializzato affiliato del network. «Lo sforzo che stiamo facendo (con risultati fin qui decisamente apprezzabili) è comunicare all’automobilista che non c’è solo l’acquisto del pneumatico, ma un insieme di servizi collegati che sono importanti per lui e il suo veicolo e rispetto ai quali la professionalità di specialisti come gli affiliati Driver può fare la differenza».

Novità per il 2017 è dunque l’introduzione, in tutti i punti vendita della rete, di Driver TV, una piattaforma televisiva dedicata che proporrà contenuti unici legati al mondo del pneumatico, dell’automotive e naturalmente del marchio Pirelli. «Il concetto è di dare al cliente, attraverso Driver TV, informazione e intrattenimento, creando maggiore consapevolezza», indica Claudio Zanardo.

Quest’opportunità si aggiunge a quelle sviluppate nel corso dell’ultimo anno da Driver Italia per offrire maggiori opportunità di contatto tra automobilista e rivenditore. In quest’ottica è nata, ad esempio, Driver Connect. Lanciata qualche mese fa, questa App è già un successo digitale con moltissimi utenti connessi. Collegata anche ad altri sistemi di tipo “mobile”, Driver Connect è consultabile attraverso PC, tablet e smartphone e mette il consumatore finale in diretto contatto con il suo Driver Center di fiducia o con quello a lui più vicino, consentendogli di prenotare e gestire le visite al punto vendita, richiedere preventivi, ricevere promozioni dedicate, ma anche gestire le date e le scadenze del proprio veicolo, cercare il parcheggio più vicino o consultare il meteo. Driver, attraverso tutti i suoi touchpoint digitali, conta oltre 500mila contatti mensili.

Il 2017 sarà anche l’anno di Driver On The Go, il servizio che consente di acquistare on line i propri pneumatici e farli montare direttamente a domicilio o anche di usufruire del cambio gomme stagionale sempre senza muoversi da casa. Partito a fine 2015 nella sola area di Milano, Driver On The Go rientra in una sperimentazione che la rete Driver sta portando avanti a livello europeo e, proprio nel 2017, arriverà a essere offerto in almeno 20 città italiane.

 

Iniziative per il cliente e per la rete

Naturalmente, Driver Italia sta continuando anche a investire nelle forme più tradizionali di comunicazione e promozione. Oltre alle forme più classiche di pubblicità (sia a livello locale che nazionale), il marchio Driver è associato a sponsorship di livello internazionale, come quella che vede il marchio presente sulle maglie dell’Inter per tutta la stagione 2016/2017 del campionato italiano di calcio di serie A.

In calendario c’è poi la partecipazione, nel 2017, a eventi non solo di carattere locale, ma anche in primo piano a livello nazionale: Driver Italia sarà, ad esempio, presente ad Autopromotec, la più specializzata rassegna biennale internazionale dedicata all’aftermarket automobilistico, che si terrà a Bologna dal 24 al 28 Maggio 2017.

«Nel corso dell’anno continueremo a proporre concorsi e promozioni che invoglino il consumatore a venirci a trovare nei nostri negozi e a prendersi cura dei propri pneumatici e del proprio veicolo anche in periodi dell’anno non canonici, quali potrebbero essere quelli del cambio stagionale», illustra l’ad di Driver Italia. A tal proposito, negli ultimi mesi è stato sviluppato, insieme a Deutsche Bank, Driver Easy Care, un prodotto finanziario che agevola il credito al consumo non solo per l’acquisto di pneumatici, ma anche per poter usufruire all’interno dei centri Driver Italia di un intero programma di servizi.

 

Sempre più “coaching”

Alla base di un’offerta interessante e competitiva per il cliente c’è, però, sicuramente la preparazione professionale del network. La rete Driver vuole continuare a crescere anche in questo senso. «Non ricerchiamo un’espansione dal punto di vista numerico, ma piuttosto un’evoluzione qualitativa del network», spiega Claudio Zanardo. «Il livello di complessità e tecnologia dei pneumatici e dell’automobile in particolare sta aumentando. Dobbiamo tenere il passo ed affinare le nostre competenze».

La rete Driver Italia svilupperà, quindi, anche nel corso del prossimo anno un ricco programma di corsi specifici per tutti gli affiliati, realizzati direttamente presso le loro sedi, nelle strutture centrali del network oppure in location dedicate. «Il nostro programma di “coaching” non prevede una formazione solo di tipo tecnico, ma anche manageriale: cerchiamo di offrire a i nostri rivenditori anche le competenze e gli strumenti per gestire al meglio il cambiamento in atto nel settore e far crescere le loro aziende», spiega Zanardo.

 

Multiservizio con la gomma al centro

L’input offerto ai propri affiliati è dunque quello di continuare a innovare le attività standard e magari anche introdurre nuovi servizi, per accompagnare il cliente in quelle che possono essere le diverse ma connesse esigenze del proprio veicolo e offrirgli quindi una risposta unica. «Alcuni dei nostri affiliati stanno già portando internamente alcune attività, come la meccanica leggera; – racconta Zanardo - la rete Driver nasce come rete di specialisti dei pneumatici, dobbiamo però riuscire ad avere una visione allargata a 360 gradi sul mondo automotive, pur mantenendo un forte focus sulla gomma e continuando a mettere al centro di tutte le nostre logiche di sviluppo il punto vendita».

torna all'archivio