Condividi su

Articoli - Archivio

27/06/2012
DIFFERENZIARSI CON NUOVI PRODOTTI

INTERVISTA A ELENA VERSARI,

DIRETTORE MARKETING AUTO E MOTO GOODYEAR DUNLOP ITALIA
Ci troviamo di fronte a nuovi scenari dovuti in buona parte alla recessione economica, fin troppo nota a tutti. Quali strategie e soluzioni per presidiare il mercato? Ne parliamo con Elena Versari, direttore marketing auto e moto Goodyear Dunlop Italia

Roberta Papadia

Prima di entrare nel vivo delle strategie e delle nuove iniziative, può parlarci delle caratteristiche dei comparti di cui lei dirige il marketing. Come stanno reagendo alla crisi il pneumatico vettura e moto?

Sicuramente stiamo assistendo a un cambiamento delle abitudini dei consumatori e questo è vero non solo per il nostro settore. È molto probabile che in futuro cambieranno diversi modelli di business e solo chi saprà riorganizzarsi vincerà in questo momento molto particolare e di recessione. Questo in generale, in Goodyear Dunlop crediamo molto nell’investimento su nuovi prodotti che rispondano sempre meglio alle esigenze del consumatore e a standard di sicurezza e ambientali sempre più elevati. In tutti i momenti di crisi, infatti, Goodyear non ha mai ridotto gli investimenti in ricerca e sviluppo. Quest’anno la competenza dei nostri centri di ricerca ci ha permesso di portare sul mercato prodotti sempre più performanti e aderenti alle aspettative del pubblico nei segmenti strategici del 4X4/Suv e dell’uhp: Goodyear, con EfficientGrip Suv, risponde alle richieste di un mercato in crescita dove, oltre alle prestazioni di guida è sempre maggiore l’attenzione al consumo. Dunlop, con lo Sport Maxx RT, risponde al meglio a chi ama la guida sportiva, pur richiedendo il massimo in termini di tenuta su asciutto e bagnato.

Per quanto riguarda il mercato delle due ruote, finora la stagione non è stata molto favorevole all’utilizzo delle moto e questo ha determinato un ritardo anche nel cambio dei pneumatici. Tuttavia, la voglia e l’impazienza dei motociclisti di tornare sulle due ruote non dovrebbe fare attendere i primi segnali di ripresa. E anche in questo settore, non sono mancate le novità di prodotto. Fedele alla sua filosofia “dalla pista alla strada”, Dunlop ha portato avanti il rinnovamento della gamma iniziato due anni fa con prodotti di successo come Sportmax Sportsmart, che garantisce prestazioni elevate per l’utilizzo sia in strada che in pista, e il Trailmax TR91, pensato per i moderni e potenti enduro stradali.

Il 2012 quindi non poteva che essere una conferma di questo impegno, con lanci di prodotto focalizzati nei segmenti strategici del mercato, a partire dal nuovo Roadsmart II, che forte dell’esperienza sviluppata con Roadsmart, eleva ulteriormente il livello di piacere di guida e di sicurezza sul bagnato. Le attenzioni e l’impegno si sono estese anche al segmento scooter, in cui Dunlop torna protagonista con un prodotto completamente nuovo e dall’anima “spudoratamente” Dunlop: lo Scootsmart. Obiettivo principale sfruttare l’esperienza sviluppata nei pneumatici moto e in particolare Sport Touring per offrire un pneumatico di stampo motociclistico altamente performante in qualsiasi condizione meteorologica e di fondo stradale, grazie allo studio computerizzato di prototipi virtuali e all’ampio utilizzo di mescola in silice nonché un disegno del battistrada ispirato allo stesso Roadsmart. Riassumendo, crediamo nel valore dei nostri prodotti ed è lì che puntiamo, convinti che la qualità della nostra offerta sia la miglior risposta per contrastare la crisi del mercato.

 

Quanto conta l’investimento nelle competizioni per lo sviluppo dei prodotti? C’è anche un ritorno d’immagine? 

Considerato che il marchio Dunlop nasce nelle competizioni, essere protagonisti di questo mondo fa parte del nostro Dna. 

Tutta l’attività di innovazione trae infatti origine dall’esperienza e dalle tecnologie sviluppate sui circuiti, rese disponibili nei pneumatici stradali che offriamo ai nostri clienti più esigenti: i motociclisti. Ed è per questo motivo che Dunlop è tornata nel mondo dell’Off Road imponendosi in pochissimo tempo sui podi della scena del MX mondiale e dei campionati nazionali, per non parlare della fornitura della neonata Moto3 che ci qualifica a pieno titolo riferimento nel mondiale velocità. Sicuramente essere sotto l’occhio attento di tanti appassionati ha dei ritorni di immagine e ci consente di rafforzare il posizionamento del marchio e creare interesse verso i nostri prodotti. Essere sulle moto dei miti del Freestyle e dell’Ama Supercross direi che non lascia dubbi sulla capacità di dare valore al nostro brand. 

 

Cosa chiede oggi il cliente medio?

Siamo convinti che soprattutto in un momento di crisi come quella che stiamo attraversando oggi, il cliente medio analizzi con molta attenzione l’offerta sul mercato, cercando una soluzione che garantisca il giusto rapporto fra prezzo e qualità, senza compromessi sulla sicurezza. La sfida più importante è comunicare al cliente le caratteristiche e i benefici dei prodotti che acquista, ovvero la qualità di tali prodotti, perché possiamo pensare che il cliente non sia interessato a questi aspetti, ma in realtà semplicemente non li conosce. Goodyear Dunlop si impegna quotidianamente a trasmettere questi valori al consumatore affinché possa fare la scelta migliore, che significa la più informata.

 

Cosa ci aspetta il 1° novembre 2012? Quali sono gli obiettivi della norma e le principali disposizioni?

Questo regolamento permette agli automobilisti di fare scelte più consapevoli al momento dell’acquisto dei pneumatici. L’introduzione di un’etichetta simile a quelle che i consumatori sono già abituati a vedere ad esempio per gli elettrodomestici, relativi ai consumi energetici, darà la possibilità di ricevere informazioni obiettive e confrontabili su tre parametri relativi alle prestazioni dei pneumatici: la resistenza al rotolamento, la frenata sul bagnato e la rumorosità. Sono parametri importanti legati alla sicurezza e all’efficienza economica e ambientale del trasporto stradale. L’etichettatura dei pneumatici rappresenta quindi un’opportunità per l’automobilista perché gli consentirà di avere elementi oggettivi per valutare alcune prestazioni importanti per i pneumatici. Vale la pena ricordare, tuttavia, che esistono numerose altre caratteristiche che determinano le prestazioni complessive di un pneumatico che non sono comprese dalla nuova etichetta e che, nel processo di acquisto, resta fondamentale il supporto dei rivenditori specializzati nella scelta del pneumatico più adatto alle proprie esigenze.

 

Lei prima suggeriva l’esistenza di altri parametri importanti nella scelta di un pneumatico. Ad esempio? 

Ci tengo a ribadire che Goodyear Dunlop sostiene il valore della nuova etichettatura, i cui parametri costituiscono un valido punto di partenza per ottenere informazioni obiettive e confrontabili. Esistono, tuttavia, altri criteri importanti che devono essere presi in considerazione quando si giudicano le prestazioni di un pneumatico. Vale per tutti l’esempio dei pneumatici invernali, davvero importanti quando la temperatura scende al di sotto dei 7°C: in questo caso è evidente come i parametri essenziali siano piuttosto le prestazioni su bagnato, ghiaccio e neve. I test indipendenti effettuati da prestigiose riviste di settore o da enti indipendenti come il Tüv tedesco considerano circa 15 parametri. Goodyear Dunlop considera più di 50 criteri di test nello sviluppo di un nuovo pneumatico: ad esempio la durata, il livello di resistenza all’aquaplaning, la tenuta sull’asciutto e sul bagnato e lo spazio di frenata su strade asciutte, ecc. Per questo motivo, prima dell’acquisto di un pneumatico, è utile acquisire informazioni tramite il materiale messo a disposizione dai costruttori, le riviste autorevoli e i test indipendenti, oltre naturalmente al consiglio del rivenditore.

 

Siete pronti con la vostra gamma? Ci saranno novità di prodotto in arrivo con il labelling?

Come abbiamo recentemente annunciato Goodyear ha completato i test su circa 1.200 e Dunlop su 1.000 pneumatici vettura diversi con cinque mesi di anticipo rispetto all’entrata in vigore della normativa, soddisfacendo così il nuovo regolamento europeo sull’etichettatura dei pneumatici che entrerà in vigore a partire dal 1° novembre 2012. 

Le novità di prodotto vengono presentate proprio in questi giorni sia a marchio Goodyear sia a marchio Dunlop: Goodyear EfficientGrip AA Edition il pneumatico con classificazione AA europea. Questo pneumatico concept, sviluppato in quattro dimensioni, raggiunge nuovi standard garantendo le migliori prestazioni in termini di aderenza sul bagnato e di resistenza al rotolamento. Il Dunlop Sport BluResponse AA, con classificazione AA europea. L’etichetta indica che lo Sport BluResponse AA ottiene la classificazione più alta possibile in termini di consumi di carburante e di aderenza sul bagnato. Per ottenere questi risultati, il nostro Centro di Innovazione Goodyear in Lussemburgo ha dovuto superare i limiti dell’attuale tecnologia per offrire alcune delle migliori classificazioni in base alla nuova etichetta europea: è un grande risultato di ingegneria.

Goodyear Dunlop è convinta che l’etichetta sensibilizzerà maggiormente gli automobilisti sull’importanza dei pneumatici, ai fini della riduzione complessiva dei consumi di carburante, il che non farà soltanto risparmiare denaro ma contribuirà a ridurre le dannose emissioni di CO2.

 

• Torna Goodhero, la supereroina Goodyear della sicurezza stradale

Goodhero è anche quest’anno la protagonista della campagna “Sicuri insieme – Goodyear per l’educazione stradale” promossa da Goodyear Dunlop Tires Italia per la sicurezza stradale con il patrocino del Ministero dell’interno e del Ministero della cooperazione internazionale e dell’integrazione (Dipartimento Gioventù) e la partecipazione attiva di “partner” come Polizia Stradale, Cittadinanzattiva e Centro Turistico Studentesco e Giovanile. Il programma punta a trasmettere alle nuove generazioni un messaggio di responsabilità, parlando ai giovani secondo codici e contenuti da loro condivisi. Un programma esclusivamente “made in Italy” (ovvero ideato e realizzato dalla sede italiana di Goodyear Dunlop) che viene guardato tuttavia con crescente interesse da parte dell’organizzazione europea della multinazionale per declinarlo eventualmente anche in altre realtà nazionali. “La Polizia Stradale non è solo ‘quella che fa le multe’, come si è soliti pensare, ma anche quella che si occupa, ad esempio, del soccorso agli automobilisti in difficoltà” ricorda Elisabetta Mancini, vicequestore aggiunto della Polizia di Stato. “Educazione stradale e prevenzione sono dunque parte integrante del nostro lavoro. Siamo quindi particolarmente lieti di continuare ad assicurare la nostra collaborazione a questa iniziativa rivolta soprattutto ai giovani e che ha il pregio di parlare con il loro stesso linguaggio”.

La particolarità del progetto è infatti il linguaggio scelto dai suoi promotori. La strada percorsa da Goodyear passa per una seconda serie di 5 cartoni animati nei quali la supereroina Goodhero (doppiata dall’attrice Claudia Gerini) salva giovani automobilisti che mettono a repentaglio la propria e le altrui vite con comportamenti irresponsabili al volante. Anche in questa seconda serie non si parla dunque di pneumatici, ma si punta esclusivamente a cercare di fare qualcosa per salvare la vita dei neopatentati. “Se riusciremo a salvare una sola vita, avremo centrato il nostro obiettivo” dice Luca Crepaccioli, presidente e amministratore delegato di Goodyear Dunlop Tires Italia.

Dalla sua Goodyear ha il fatto che la strada seguita non è quella di una pedante didattica, bensì della dimostrazione dei rischi che si possono correre con comportamenti scorretti. E poi, poiché il pubblico è quello dei giovani over 17, anche quest’anno Goodhero vive sui social network e interagisce con gli utenti attraverso YouTube, Facebook e Twitter oltre che col sito goodhero.it. Le avventure della supereroina infatti continuano su internet dove gli utenti possono trovare informazioni sui personaggi, immagini extra, video di backstage, nonché i volti dei sostenitori e dei fan di Goodhero. E possono interagire con lei, porle domande e dire la propria circa gli episodi o discutere dei temi della sicurezza stradale.

A dare ulteriore “peso specifico” all’iniziativa è il coinvolgimento di professionisti del mondo dello spettacolo. Oltre all’attrice Claudia Gerini (“Viaggi di nozze” e “Sono pazzo di Iris Blond” con Carlo Verdone), che per la seconda volta è la voce di Goodhero, ci sono infatti Claudio Santamaria (“L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino e “Romanzo criminale” di Michele Placido) che dà la voce a Nemesi e a Goody e Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh, che doppia le varie vittime presenti negli episodi. Una chicca di questa seconda serie è un cameo che vede protagonista Giorgio Chiellini, il campione della Juventus e della Nazionale, che il club bianconero ha messo a disposizione della produzione (Goodyear è da qualche mese sponsor dei campioni d’Italia) per contribuire anch’esso alla sicurezza stradale.

L’obiettivo a questo punto è ripetere e, se possibile, migliorare i risultati ottenuti dalla prima serie di Goodhero che ha coinvolto oltre 12.000 studenti delle classi quarte e quinte delle scuole medie secondarie, raggiungendo 80 istituti, 595 classi di tre regioni italiane (Lombardia, Lazio e Puglia). Se il messaggio “passerà” (come si dice nel gergo della comunicazione), Goodyear avrà centrato il bersaglio. E tutti noi, genitori e no, non potremo che essere grati alla casa del piede alato.

Paolo Ferrini

 

• Goodyear EfficientGrip Suv

Goodyear presenta EfficientGrip Suv, il nuovo pneumatico specificatamente rivolto al mercato dei Suv e dei 4x4, che associa le caratteristiche di aderenza stradale tipiche di questa gamma all’effettiva capacità di ridurre i consumi di carburante, diminuire le emissioni di CO2 e offrire una guida più silenziosa. Il pneumatico è disponibile per un’importante gamma che va dai veicoli di lusso e di grandi dimensioni fino a quelli più compatti. “Sia i Suv sia i 4x4 devono ridurre i consumi e i costruttori stanno lavorando molto per rispettare e persino superare norme ambientali sempre più rigorose. Goodyear si è impegnata affinché anche i pneumatici potessero sostenere questi sforzi continui,” spiega Elena Versari. “L’introduzione di Goodyear EfficientGrip Suv risponde a questa esigenza e propone un pneumatico che consente di ridurre i consumi, ha caratteristiche avanzate progettate per migliorare la maneggevolezza e la frenata sull’asciutto e sul bagnato, e al contempo garantire una guida più tranquilla e silenziosa”. 

Realizzato con la FuelSaving Technology, il Goodyear EfficientGrip Suv è un pneumatico costruito con un polimero speciale, progettato per migliorare la resistenza al rotolamento, diminuire i consumi di carburante e ridurre le emissioni di CO2. Tra le nuove caratteristiche, sono presenti le lamelle tridimensionali nel battistrada, per migliorare il contatto globale del pneumatico con la strada e ridurre lo spazio di frenata di diversi metri. Per soddisfare la domanda di una maggiore aderenza sulle strade bagnate, nella struttura del pneumatico è stata inserita un’avanzata mescola nel battistrada che utilizza resine trattive. L’ottimizzazione del disegno e della successione dei tasselli riduce il rumore del pneumatico. La rigidità uniforme del nuovo pneumatico e la distribuzione della pressione nella sua impronta al suolo sono stati ottenuti in base a modelli ottimizzati al computer che permettono di realizzare un pneumatico con una migliore resa chilometrica. Il peso totale del pneumatico, inferiore rispetto ai modelli precedenti, offre agli automobilisti una maggiore precisione dello sterzo e una migliore maneggevolezza.

torna all'archivio