Condividi su

Articoli - Archivio

03/09/2018
Crescere senza rischiare

BRC Car Service

 

Costi competitivi, qualità di primo impianto, ricambi in conto vendita: i componenti distribuiti dal produttore di impianti a gas coprono le esigenze del tagliando e permettono di espandere il business verso la riparazione senza impatti economici sull’azienda

Massimo Condolo

Freni, filtri, olio e batterie sono una via rapida e poco impattante per espandere il business di un’officina. Un gommista, per esempio, dispone già di buona parte dell’attrezzatura necessaria a queste operazioni, a partire dai ponti sollevatori. Molti interventi, fra cui quelli ai freni, possono essere facilmente coordinati e integrati con il cambio e la manutenzione delle gomme. Per questo diversi gommisti stanno offrendo ai loro clienti anche tagliandi e piccoli interventi di manutenzione straordinaria come il cambio batterie. L’offerta BRC Car Service, che nasce dal produttore di impianti a GPL e metano BRC Gas Equipment, uno dei leader mondiali del settore, mira proprio ad assistere l’autoriparatore verso questa espansione del business, con un sistema innovativo e leggero tanto nella gestione quanto dal punto di vista economico. Tra i 270 punti che oggi compongono la rete ci sono già alcuni gommisti, sia indipendenti sia del network Kwik-fit, che ha sottoscritto un accordo con BRC. Soltanto il 40% delle officine è anche un punto di assistenza degli impianti a gas (BRC gas service), a testimonianza di come la formula sia interessante per qualsiasi autoriparatore. Il rimanente è costituito da officine indipendenti (50%) e aderenti ai network ufficiali delle Case (10%).

 

Nessun costo iniziale

BRC Car Service mette a disposizione dell’officina un assortimento di filtri, batterie, olio e pastiglie, concentrato su codici fast mover senza un impegno finanziario alla base, con costi ridotti e qualità elevata. I ricambi non sono infatti di proprietà del riparatore ma sono in conto vendita e vengono fatturati da BRC soltanto dopo il loro impiego. Il riparatore li preleva nell’armadio che ha in dotazione (una struttura di 2.1 m di altezza su base quadrata di 0,9, ben visibile in officina ma poco ingombrate) e li scarica dal gestionale compreso nel sito internet di e-commerce BRC, attivando così sia la fatturazione sia il riassortimento automatico dei codici esauriti. Questo avviene appena la somma del valore della merce da riassortire raggiunge i 150 euro, cifra che garantisce la spedizione gratuita. Mediamente, un punto vendita riceve un paio di “refill” la settimana. L’armadio può contenere fino a 600 prodotti; all’atto pratico se ne trovano normalmente 370, relativi a 280 codici. Tutti i ricambi sono di qualità corrispondente, marchiati BRC e prodotti esclusivamente da fornitori di primo impianto a livello internazionale, da cui BRC li acquista direttamente. È questa una delle altre ragioni del successo della rete: accorciando la filiera (da cui mancano distributori e ricambisti), il costo per l’autoriparatore è molto contenuto e di conseguenza la marginalità è molto elevata. A una cifra molto vicina a quella di un ricambio “primo prezzo” si ha infatti un componente della fascia alta del mercato del matching quality.

 

Al più tardi in 24 ore

I ricambi presenti a catalogo (in tutto 325 codici di filtri, 151 di pastiglie freno, 8 di batterie e 36 tra oli, additivi, refrigeranti, antigelo) ma non contenuti fisicamente nell’armadio vengono consegnati, in tutt’Italia eccetto Sicilia e Calabria, in 24 ore grazie alla logistica veloce garantita da importanti corrieri nazionali.

Anche il livello minimo di fatturato che il punto della rete si impegna a garantire a BRC è a basso impatto: circa 1000 euro al mese (IVA esclusa) in media. BRC, attraverso i suoi dodici agenti sul territorio, studia poi promozioni; ogni mese ne vengono proposte due/tre. Una promozione permanente riguarda i “kit codice motore”, pacchetti che comprendono tutti i riferimenti necessari per fare il tagliando a modelli che condividono lo stesso propulsore (per esempio, le varie serie di Fiat Punto, Panda, Idea, Lancia Y e Musa con motore 1.3 Multijet) a una cifra nettamente inferiore alla somma dei costi dei singoli articoli. Un altro kit riguarda quattro filtri, anch’essi suddivisi per famiglie di veicoli.

 

Accordi per illuminazione, noleggio e rigenerazione Fap

L’offerta può essere integrata con l’armadietto Osram, contenente 201 lampadine corrispondenti a 32 diversi codici; questo non è in conto vendita ma viene fornito a un prezzo molto interessante. La copertura del catalogo Osram assicura invece 514 codici. Sul fronte dei servizi, infine, un accordo con Evergreeen permette al riparatore di noleggiare a lungo termine un’auto che può poi essere rinoleggiata sia come veicolo di cortesia sia come noleggio breve; molti punti hanno sperimentato come la rendita del noleggio breve copra i costi di quello a lungo termine. BRC Car Service propone anche la rigenerazione dei filtri antiparticolato, che durante la loro vita possono essere ostruiti dalle ceneri prodotte dalla combustione del particolato e dai depositi di olio e cerina. L’innovativa procedura di rigenerazione adottata da BRC Car Service garantisce l’efficacia pari a un filtro nuovo e da una garanzia di 12 mesi e km illimitati. Il tempo di lavorazione è di 24 ore, con servizio di presa e riconsegna.

Attualmente BRC Car Service prevede di accogliere ancora una cinquantina di nuovi aderenti. Per l’ultimo trimestre del 2018, infine, è attesa una notevole espansione del catalogo ricambi che arriverà a coprire tutti i settori della componentistica auto, espandendo il catalogo a 500mila codici.

torna all'archivio