Condividi su

Articoli - Archivio

06/04/2011
Crescere insieme in rete

YOKOHAMA ITALIA e GT RADIAL lanciano il network CDG-ONE
CDG-ONE è il nuovo network dual brand Yokohama e GT Radial.
Un progetto con molti servizi, contenuti e tanta passione, all'insegna della fidelizzazione nel rispetto dell'indipendenza.

di Roberta Papadia

Per quanto riguarda l'offerta, le proposte si sviluppano su diversi fronti: convenzioni con le società di leasing, auto di cortesia, corsi di formazione e aggiornamento tecnico commerciale, TPE - Technical Performance Experience, identificazione e personalizzazione del punto vendita, budget per iniziative promo-pubblicitarie locali e nazionali, linea di abbigliamento personalizzata, partnership con primarie aziende per prodotti e servizi. 

 

Non poteva esserci un inizio anno più dinamico per il gruppo Yokohama Italia spa/Magri Gomme spa che scommette su CDG-ONE, il nuovo network dual brand Yokohama e GT Radial. Una sfida non da poco e un'avventura con molti servizi, contenuti e passione, come afferma Roberto Pizzamiglio, direttore vendite di entrambi i marchi, che descrive il progetto come un percorso condiviso con i clienti per crescere insieme nella rete.
"Tutto nasce da Yokohama Italia - racconta Roberto Pizzamiglio - che all'inizio della sua attività (1990 joint-venture della Casa Madre con Magri Gomme ndr) ha cercato di dare una qualifica ben precisa ai rivenditori specialisti di pneumatici, identificandoli come ‘Consulenti di Guida', CDG appunto, per caratterizzare maggiormente l'immagine dello specialista come consulente esperto del cliente finale, aiutandolo ad aumentare la percezione della sua professionalità sul mercato". Nel frattempo Magri Gomme ha iniziato ad importare in esclusiva per l'Italia il marchio GT Radial, affiancatosi nel 2009 a Yokohama nella politica commerciale del gruppo, che si è così proposto sul mercato con un'unica rete commerciale capace di distribuire entrambi i marchi. In questo modo è stato possibile passare al dual brand ampliando l'offerta di prodotto con un marchio premium (Yokohama) e un marchio budget (GT Radial).
Man mano il progetto CDG è stato arricchito di contenuti e servizi, dall'immagine del punto vendita ai corsi di formazione, dai test di prodotto ai corsi di guida sicura. Negli anni molti dealer hanno seguito questa strada fino a raggiungere il traguardo dei 1.000 CDG, distribuiti in tutta Italia: un risultato che ha portato oggi, come naturale passaggio, alla nascita del network CDG-ONE, la nuova sfida per il futuro.
CDG-ONE srl, debuttato ufficialmente il 1° gennaio 2011, si caratterizza come network strutturato e con una forte integrazione di servizi, benefit e contenuto, che parte proprio dai CDG che hanno scelto di aderirvi e che già oggi sono una quota importante. L'iniziativa è tutta italiana ma a livello internazionale vi è già una realtà simile, chiamata Yokohama Club network.

 

One to one con il rivenditore
"La politica commerciale di Yokohama Italia - sottolinea Pizzamiglio - è rivolta da sempre al rivenditore specialista, identificato come primario canale distributivo. L'azienda ha investito molto sul rivenditore, fidelizzandolo con un approccio ‘one to one', un rapporto costruito su misura e fatto non solo di prodotti e servizi, ma anche e soprattutto di qualità e persone."
Dall'altra parte GT Radial ha sempre avuto una distribuzione mista, che interessava sia il canale lungo, sia il canale corto: questa condizione sta cambiando velocemente grazie al modus operandi Yokohama che ha introdotto nella politica commerciale di GT Radial il suo legame con lo specialista.
CDG-ONE si propone alla rivendita con una partnership forte, che non intende sminuire però l'identità individuale del singolo rivenditore. Una delle peculiarità della nuova rete è proprio quella di non porre rigidi limiti alla collaborazione degli affiliati anche con altri network. "La fidelizzazione nel pieno rispetto dell'indipendenza. - chiarisce Pizzamiglio - Noi dobbiamo e vogliamo essere per il CDG-ONE un partner per una crescita professionale sua e nostra. Tutto questo basandoci su un rapporto di fiducia come interscambio costruttivo. Investire per crescere insieme nel pieno rispetto delle parti e del principio ‘io credo in te se tu credi in me' ".
Una struttura dedicata
Il nuovo network è già ben strutturato sia come organizzazione, sia come servizi e ha in cantiere vari progetti nel breve-medio termine. Ci spiega Federico Tebaldini, amministratore delegato di CDG-ONE srl: "CDG-ONE è affiancato da un portale internet, per una gestione flessibile ed efficace, e da un ufficio leasing company. Altre importanti risorse sono la forza vendita (l'operatività avviene proprio attraverso una rete vendita ben organizzata, a contatto costante con il cliente) e un ufficio vendite interno per un filo diretto e costante con l'azienda. "Infine - aggiunge Tebaldini - ci avvaliamo di una logistica interna per l'ottimizzazione della distribuzione e offriamo una flotta veloce ed efficiente per la puntualità nelle consegne, oltre ad un ufficio tecnico che trasferisce tutte le conoscenze maturate per suggerire prodotti e soluzioni personalizzate per il cliente finale. L'ufficio tecnico dispone infatti di una banca dati completa e aggiornata con tutte le informazioni sulle alternative agli equipaggiamenti originali."

 

Il pacchetto servizi
Per quanto riguarda l'offerta, le proposte si sviluppano su diversi fronti: convenzioni con le società di leasing, auto di cortesia, corsi di formazione e aggiornamento tecnico commerciale, test di prodotto, identificazione e personalizzazione del punto vendita, budget per iniziative promo-pubblicitarie locali e nazionali, viaggi incentive, linea di abbigliamento personalizzata, partnership con primarie aziende per prodotti e servizi.
"Le compagnie di leasing, in continua crescita, rappresentano sicuramente un business molto importante - sottolinea Tebaldini - che crea valore aggiunto e maggior traffico nel punto vendita. Poter offrire un servizio adeguato e qualificante per il nostro affiliato è uno degli obbiettivi principali della nuova rete. Abbiamo infatti aperto un ufficio operativo a Roma con tecnici esperti e consulenti professionisti del settore. Qui abbiamo tutta l'informatizzazione necessaria, un software dedicato alla gestione delle convenzioni e delle autorizzazioni. L'ufficio operativo si interfaccia sia con i CDG-ONE che con le leasing company per ottimizzare rapporti e convenzioni. Gli operatori seguono in modo costante le convenzioni. Il loro ruolo è fondamentale per costruire e mantenere le relazioni con i clienti: ritengo infatti che serva ancora la ‘testa dell'uomo' per affrontare e risolvere i problemi in modo elastico, veloce e concreto. Il valore aggiunto delle persone è fondamentale, e gli strumenti informatici ci danno la possibilità di operare più velocemente ed efficacemente. Un altro aspetto significativo nei contratti con le leasing company è l'ideazione di convenzioni ‘open', che prevedono la possibilità per i CDG-ONE di trattare in parte altri brand. Questo è in perfetta sintonia con l'evoluzione del mercato verso una maggiore diversificazione di prodotto. Anche in questo aspetto torna la visione aziendale per il rispetto per l'indipendenza del dealer".
Nel pacchetto non manca l'auto di cortesia personalizzata con l'immagine istituzionale del network che vede anche la personalizzazione dei negozi e un abbigliamento dedicato.
"L'identificazione del punto vendita crea valore aggiunto, e influisce sull'affluenza nei negozi. L'immagine oggi è molto importante anche per far percepire la qualità e la professionalità dell'operatore; per questo CDG-ONE si avvale anche della collaborazione di uno studio grafico che garantisce personalizzazioni e studi di immagine ad hoc. Trasmettere professionalità e qualità aiuta anche a differenziarsi da competitor meno qualificati, a difendere la politica dei prezzi e a valorizzare il costo delle prestazioni" conclude Tebaldini. L'offerta prevede inoltre corsi di formazione, sia tecnici dedicati alla forza lavoro che gestionali, perché la pianificazione dei costi e dei margini è diventata imprescindibile per l'operatività del futuro.
Un altro elemento importante è quello che in casa Yokohama chiamano TPE - Technical Performance Experience, presentazioni e test di prodotto inseriti in un contesto di relax, per rafforzare maggiormente il senso di appartenenza ai valori di un marchio.
Passando agli investimenti che si muovono sul principio di "io credo in te se tu credi in me", è previsto un budget per sviluppare iniziative promo-pubblicitarie locali e per gli altri servizi.
"Crediamo da sempre che una parte importante delle attività di promozione debba passare attraverso lo specialista del pneumatico che resta il primo e diretto interlocutore del cliente finale. Fare mercato senza baipassarlo, ma coinvolgendolo nello spirito di squadra, ottimizza anche la valorizzazione del nostro prodotto verso l'utilizzatore finale" ci spiega Roberto Pizzamiglio.
Parlando di servizi, la nuova rete ha già in progetto nel breve termine nuove opportunità di business per diversificare l'attività, tenendo conto della forte caratterizzazione di stagionalità dovuta all'ascesa del winter.
"Nella nostra mission - conclude Pizzamiglio - questo progetto è vissuto con l'intento di voler costruire una squadra, nel reciproco rispetto, per affrontare insieme il futuro del pneumatico".

 

 

Una logistica avanzata
Dal punto di vista logistico il gruppo Yokohama/Magri ha investito molto negli ultimi anni e nella nuova sede di Carpenedolo, puntando su una logistica molto avanzata e di proprietà. Ciò permette di ottimizzare la programmazione e l'approvvigionamento di prodotto anche in periodi molto difficili, come quello invernale con la forte crescita del winter, migliorando anche la gestione del servizio sia per i CDG, sia per le leasing company.
La distribuzione del prodotto passa attraverso l'automatizzazione del magazzino con il sistema Tyrepick, che permette fino all'ultimo minuto di ottimizzare la sequenza delle consegne da effettuare sotto la supervisione e con l'integrazione del fattore umano. Il trasporto è effettuato da personale specializzato sul pneumatico e i mezzi sono monitorati in ogni momento grazie ad un dispositivo satellitare: tutte queste caratteristiche minimizzano i rischi di errore e riducono i tempi di consegna, migliorando ulteriormente il servizio al cliente.

 

torna all'archivio