Condividi su

Pneurama Weekly

20/09/2018
Come evitare l'aquaplaning: i consigli di Nokian

L’aquaplaning è una minaccia reale con condizioni meteo da fine estate o autunnali. Quando il battistrada non riesce a rimuovere l’acqua dallo spazio tra lo pneumatico e la strada, questa forma una specie di cuscinetto sotto la gomma. I pneumatici perdono dunque aderenza, e l’automobilista non riesce più a controllare il veicolo. “Se il veicolo va in aquaplaning, solleva il piede dall'acceleratore e premi la frizione verso il basso. Non frenare o ruotare le ruote con forza. Quando si rallenta, l’aderenza può tornare improvvisamente. Quando ciò accade, è indispensabile che le gomme puntino nella giusta direzione, non verso il traffico in arrivo”, dice Martin Dražík, Product Manager CE per Nokian Tyres.

Fortunatamente, si può facilmente ridurre il rischio di aquaplaning anche prima di mettersi dietro al volante. Il primo modo è quello di controllare regolarmente la profondità del battistrada delle gomme e assicurarsi che siano in buone condizioni. Pneumatici usurati equivalgono ad una minore capacità di rimozione dell'acqua, dal momento che il battistrada non ha più sufficiente capacità di conservazione dell'acqua.

Si può prevenire l’aquaplaning quando si è al volante. Il modo più importante per farlo è mantenere la giusta velocità in ogni momento. Sulla strada, non ci si dovrebbe mai fidare cecamente della tecnologia o considerare i limiti di velocità un valore minimo. Anche pneumatici nuovi potrebbero non essere in grado di prevenire l’aquaplaning se si guida troppo velocemente sotto una pioggia torrenziale. “La più importante precauzione di sicurezza che un automobilista possa adottare è regolare la velocità a seconda delle condizioni meteorologiche. Con pioggia intensa, si dovrebbe ridurre la velocità di 15/20 km/h così da permettere alla superficie della gomma di rimuovere tutta l’acqua tra lo pneumatico e la superficie stradale”. Ci ricorda Dražík.

Si dovrebbe dunque prevedere abbastanza tempo per un viaggio in condizioni di pioggia o con meteo incerto in modo da limitare qualsiasi necessità di dover guidare troppo velocemente. È inoltre importante mantenere la corretta distanza di sicurezza in condizioni di pioggia dal momento che superfici bagnate accresceranno le distanze di frenata. Si dovrebbe anche prestare attenzione alla superficie stradale. Le strade col passare del tempo sono soggette al logoramento e in alcuni casi i solchi possono essere molto profondi, con pericolosi accumuli d’acqua.

 - Archivio

torna all'elenco