Condividi su

Articoli - Archivio

15/03/2018
COME È ANDATO IL CANALE GOMMISTI NEL 2017?

Statistiche

 

Da poco archiviato il 2017, vediamo come è andato il canale distributivo principale per il settore pneumatici. Il perimetro di osservazione è il mercato pneumatici “consumer”, quindi analizzeremo il risultato del sell-out relativo ai pneumatici per Vettura, SUV/4x4 e Trasporto Leggero.

GfK

Cominciamo subito col dire che – a differenza degli anni scorsi – il 2017 è stato un anno positivo in termini di Sell-Out. Dopo alcuni anni negativi, nell’anno appena concluso il canale gommisti ha visto una performance leggermente positiva a unità (+0,3%) e un trend decisamente in crescita per quanto riguarda il valore generato (+3,6%). Stiamo parlando di un canale che ha venduto circa 21 milioni di pneumatici e sviluppato un valore di quasi 2 miliardi di euro.

L’andamento positivo è stato favorito anche da una vera stagione fredda, che ha sostenuto il Sell-Out dei pneumatici invernali fin dal mese di novembre. Oltre all’attesa ottima performance dei pneumatici All Season +28% in volume, gli Invernali hanno fatto registrare una solida crescita del 4%.

Il periodo centrale dell’anno è stato caratterizzato da risultati piuttosto negativi. In particolare, da Aprile a Ottobre sono stati rilevati trend a ribasso rispetto al 2016, con picchi negativi che hanno lambito la doppia cifra. Fortunatamente, il contributo positivo apportato dal bimestre Novembre-Dicembre è riuscito a ribaltare il trend a fine anno, riportandolo in area positiva.

Analizzando i macro-trend del settore, come illustrato dai grafici, si nota che la leggera crescita a volume del 2017 è stata generata dalle vendite di pneumatici SUV/4x4 e del TL. Guardando invece i trend a valore, anche il segmento Vettura gode di buona salute con un solido +4%, del tutto simile agli altri due segmenti.

Per quanto riguarda i calettamenti, si conferma l’andamento già visto negli scorsi anni: un progressivo incremento dei diametri maggiori a scapito di quelli medio-piccoli, sia per quanto riguarda le vendite a volume che a valore. In particolare, è utile sottolineare che i pneumatici ad alte prestazioni o per SUV/4x4 – cioè i pneumatici con calettamenti 18, 19 e oltre – hanno fatto registrare trend positivi a doppia cifra, guadagnando quindi quota e crescendo a una velocità superiore a quella del mercato.

Nell’analisi delle stagionalità, è ormai risaputo che il segmento All Season continua a crescere in maniera importante, seppur a un ritmo relativamente inferiore rispetto a qualche anno fa. Proprio l’All Season chiude l’anno con una quota di poco inferiore a 13%, sia a volume che a valore. Quota che è stata per la maggior parte guadagnata a scapito del pneumatico estivo, come si nota dai grafici.

Infatti – anche se il clima degli inverni passati è stato piuttosto mite – il pneumatico invernale ha mantenuto la propria quota di mercato, tornando a crescere quest’anno, anche grazie alle condizioni climatiche più “normali” per la stagione fredda. Un altro segnale interessante è dato dalla crescita a valore del pneumatico invernale, che con un +8% ha dimostrato di essere ancora un prodotto estremamente utile per la crescita del valore del mercato.

Durante l’anno appena concluso, i livelli del prezzo medio sono aumentati, posizionandosi a 94 euro, contro i 91 euro del 2016. Dal grafico si può inoltre notare come, nei momenti di picco della stagione invernale, il prezzo medio cresca per poi stabilizzarsi su un livello più contenuto, ma pur sempre superiore al passato.

Infine, chiudendo questa breve analisi con uno sguardo all’arena competitiva, ancora una volta vediamo che il numero di marche vendenti ha superato notevolmente il dato dell’anno precedente, rispettivamente 229 nel 2017 contro le 206 del 2016. Una competizione che si fa sempre più difficile, con decine di nuovi brand che entrano nel mercato italiano ogni anno. Il consumatore ha oggi la possibilità di scegliere fra una vastissima gamma di prodotti, anche con livelli di prezzo piuttosto aggressivi. In questo contesto molto competitivo, il canale dei gommisti specializzati ha comunque chiuso il 2017 con un valore in crescita ed è pronto ad affrontare le sfide del 2018. Le aree di crescita sono molte e con i giusti strumenti di analisi sarà più semplice cogliere le opportunità e ridurre l’incertezza e il rischio del processo decisionale.

 

 

COME AVVIENE LA RILEVAZIONE DEL SELL-OUT PNEUMATICI IN ITALIA?

GfK Italia ha iniziato la rilevazione delle vendite dei pneumatici nel 2009. La ricerca è attiva ad oggi con il canale di maggiore importanza per questo mercato: quello dei Gommisti Specializzati.

Grazie agli accordi con i rivenditori specializzati di pneumatici che collaborano a questa ricerca, GfK riceve ogni mese il loro dato di Sell-Out. A seguito di un complesso processo di codifica ed elaborazione statistica, GfK trasforma i dati dei singoli punti di vendita in informazioni strategiche relative al totale canale dei Gommisti Specializzati.

Tutto ciò è basato su un’assoluta riservatezza che GfK garantisce a tutti i gommisti che collaborano. Ogni numero, valore o informazione che GfK Italia fornisce fa sempre riferimento al canale dei Gommisti specializzati. Nessuna informazione può essere ricondotta ai singoli rivenditori che collaborano alla ricerca.

torna all'archivio