Condividi su

Articoli - Archivio

04/07/2017
CHI CONTROLLA IL CONTROLLORE?

Hella Gutmann CSC Tool

 

Telecamere e sensori dei sistemi di assistenza alla guida necessitano di tarature e inizializzazioni fatte in assoluta sicurezza. Un accessorio per i diagnostici Hella Gutmann Solutions garantisce di controllare e calibrare gli Adas di 28 diverse marche

Massimo Condolo

Aumenta il numero di veicoli con sistemi avanzati di assistenza alla guida (Adas, Advanced Driver Assistance Systems) e cresce l’esigenza di sistemi in grado di calibrarli dopo un intervento. Dopo la sostituzione del radar, per esempio, ma anche dopo una riparazione o sostituzione della staffa che lo sostiene o della zona circostante al sensore. O, ancora, dopo una semplice modifica dell’assetto. Ma può anche essere il computer di bordo a segnalare la necessità di una taratura, perché ha rilevato tolleranze eccessive nel campo di misura.

 

La babele dei sistemi

Ogni costruttore adotta per i sistemi Adas il suo sistema e, quindi, le procedure di calibrazione cambiano; qualche Casa, addirittura, ha cambiato l’architettura degli Adas con il rinnovo dei modelli. Il corretto funzionamento dell’adaptive cruise control o dei sistemi di frenata d’emergenza è essenziale e non ammette errori. L’elevata interconnessione dei sistemi rende sempre necessarie inizializzazione e calibrazione complete, senza le quali non si può avere la certezza che il sistema misuri, e quindi decida, con margini d’errore infinitesimali. Valori scorretti potrebbero infatti fare intervenire i sistemi con tempi e forze errate; le conseguenze sono immaginabili. A bordo di un veicolo ci sono telecamere, radar a lunga distanza (con campo di misura di 250 metri) e a breve (60 metri). La calibrazione dei radar a lunga distanza è particolarmente delicata, perché un piccolo errore nell’angolo sull’asse del veicolo si traduce in uno molto grande nella zona in cui avviene la misura. Alle esigenze di calibrazione di questi sistemi risponde la nuova versione del CSC Tool di Hella Gutmann Solutions, il cui primo modello è stato lanciato nel 2014. Questo tool, il cui acronimo sta per Camera and Sensor Calibration, offre nove moduli per calibrare i sistemi di sicurezza di molte Case. Garantisce un’alta precisione di misura grazie alla possibilità di orientare le marcature di controllo in rapporto all’asse posteriore del veicolo. Nella nuova versione c’è pure il supporto ruota Control per la verifica dell’assetto del retrotreno; altri accessori sono il metro con clip per la misura di precisione della distanza dei pannelli di calibrazione (bersagli ottici) dalla vettura e della loro centratura rispetto all’asse del veicolo e la scatola per sistemare i pannelli di calibrazione quando non utilizzati. Funziona in abbinamento a un diagnostico Hella Gutmann Mega Macs e può operare anche senza un banco prova assetto ruote. Permette di intervenire sia sui sistemi che ricevono il segnale da un radar (come il cruise control adattativo) sia su quelli basati su telecamere come il sistema di mantenimento di corsia o il riconoscimento dei segnali stradali.

 

Sistema modulare, copertura ampia

Il CSC tool permette di intervenire sulle telecamere di auto di 28 marche. Fra quelle su cui è possibile la calibrazione statica ci sono Audi, Honda, Hyundai, Kia, Mazda, Mercedes, Renault, Seat, Skoda e Volkswagen; sono già pronti pannelli per Nissan, Subaru, Toyota e Lexus. Può anche essere utilizzato, nel pieno rispetto delle indicazioni delle relative Case, per calibrare dinamicamente i sistemi BMW, Ford, Mitsubishi e Volvo. Con la nuova versione del sistema l’offerta è diventata modulare: è possibile acquistare il pacchetto base cui aggiungere i kit per ogni singolo produttore, risparmiando denaro e spazio in officina. Permette la regolazione del sensore utilizzando l’asse geometrico (cioè l’asse posteriore) del veicolo, attraverso le manovre di due viti che lo orientano secondo l’asse x e quello y. Il campo di misura dipende dalla costruzione del sistema, ed è per questo che esistono i kit con bersagli ottici diversi e differenti procedure di calibrazione. Il modulo di base è una piastra angolare da fissare al supporto; si può aggiungere un laser (fornito con il kit base) con scala graduata, come richiesto dalle procedure Volkswagen e Mercedes. Il Radar kit 1 permette la calibrazione dei sensori ruota che definiscono il campo di misura attraverso propri segnali, come accade sui sistemi di BMW e del gruppo Volkswagen, oltre a quelli che non sono equipaggiati di un proprio specchio di misura (ancora alcune applicazioni VW). Il Radar kit 2 pensa invece alle applicazioni Mercedes, con una serie di adattatori appositamente studiati.

 

Copertura ampia, in aumento

Indipendentemente dalla natura del sistema (telecamera o radar), il Mega Macs conduce il riparatore nella calibrazione del sistema con una procedura passo-passo; alla fine registra nella memoria del sistema il documento di calibrazione con data e ora. Il CSC-tool ha una copertura del 95% del parco circolante europeo dotato di sistemi Adas ed è già utilizzato da oltre mille officine dell’UE. Tre kit di calibrazione per le telecamere a 360°, utilizzate per esempio dai sistemi di parcheggio automatico, sono l’ultimo ampliamento dell’offerta. L’intervento su questi sistemi può essere necessario, secondo le indicazioni dei gruppi Daimler e Volkswagen, in seguito a un intervento sull’assetto ruote, alla sostituzione di un retrovisore, a un leggero urto a vettura ferma o, ancora, a un aggiornamento della centralina del sistema. La guida al corretto allineamento dei pannelli viene fornita dal kit Controllo geometria dei diagnostici Mega Macs.

 

 

LE NOVITÀ HELLA PER L’OFFICINA. MANUTENZIONE ORDINARIA PER I SISTEMI DI DOMANI

I centrafari della serie SEG permettono una perfetta regolazione dei gruppi ottici più complessi, come gli Hella Multibeam a Led, forniti alla Mercedes-Benz come primo impianto per la nuova Classe E (e premiati con il Daimler Supplier Award). Ugualmente evoluti sono i caricabatterie BPC, pensati per le batterie con tecnologia AGM (Active Gel Mat) utilizzate dai veicoli con sistemi stop&start e quindi sottoposte a cicli particolarmente stressanti. Da Behr Hella Service, la joint-venture dedicata al raffreddamento motore e sistemi aria condizionata, arriva invece la nuova linea di ricambi Premium Line, costituita da oltre 4500 codici per vetture di alta gamma realizzati da produttori di primo impianto quali Behr, AKG o Visteon; a questa si affianca la linea standard, con 3000 codici, in grado di coprire una fetta molto ampia del parco circolante di autovetture e veicoli commerciali e industriali.

torna all'archivio