Condividi su

Articoli - Archivio

24/10/2017
CAMIONCINO, ARRIVA IL GOMMISTA

Camioncino App

 

Grazie alla piattaforma digitale Camioncino.com, ora i gommisti possono offrire agli automobilisti un’alternativa pratica, semplice e davvero innovativa al “classico” intervento di sostituzione di pneumatici in officina

Nicoletta Ferrini

Se l’automobilista non va dal gommista, allora è il gommista a dover andare dall’automobilista. Nasce da questo presupposto Camioncino.com, piattaforma digitale attraverso cui è possibile acquistare online da un rivenditore specializzato i pneumatici per la propria autovettura e soprattutto richiederne consegna e montaggio a domicilio, presso la propria azienda, durante l’orario di ufficio.

L’innovativa proposta di servizio nasce da un’evidenza: il consumatore ha sempre meno tempo – e probabilmente anche voglia – di “andare dal gommista”. Per i più si tratta di un fastidio cui però è impossibile sottrarsi. Periodicamente infatti i pneumatici di un’automobile sono da sostituire. Due volte all’anno inoltre, in quelle regioni d’Italia in cui ne è previsto l’obbligo a norma di legge, deve essere realizzato il cambio delle gomme da estive a invernali oppure viceversa.

È stato calcolato che la sostituzione dei pneumatici ovvero lo stagionale smonta-monta gomme sono procedure che richiedono all’incirca due ore tra percorrenza casa-officina-casa e completamento dell’intervento. Persino il più fervente sostenitore dell’importanza di un’attenta gestione e un’accurata manutenzione dei pneumatici farebbe fatica a non confessare un certo rammarico per questo tempo “perso”. Di contro, al netto dell’utilizzo che mediamente ne fa il suo proprietario, un’automobile resta per la stragrande maggioranza della giornata, circa 20 ore al giorno, ferma nel garage di casa oppure in sosta nel parcheggio del luogo di lavoro. Camioncino.com nasce dunque con l’idea di sfruttare i tempi “morti” in cui la vettura è inutilizzata per realizzare quegli interventi di manutenzione sui pneumatici per cui invece l’automobilista fa sempre più fatica a trovare tempo.

 

Il gommista a domicilio a portata di “click”

Utilizzare il servizio è molto semplice: una volta completata la registrazione di accesso alla piattaforma digitale, l’automobilista può attraverso il sito internet personalizzato con il logo dell’azienda convenzionata oppure tramite la app di Camioncino.com prenotare e acquistare il tipo di servizio che più gli interessa: sostituzione dei propri pneumatici con nuove coperture; smonta-monta e cambio gomme con vendita stagionale, più eventuale servizio di stoccaggio “tyre hotel”; smonta-monta stagionale con gomme già in suo possesso.

Ricevuto l’ordine il gommista convenzionato può quindi iniziare a pianificare l’intervento. Per ottimizzare il servizio e renderlo realmente competitivo, il rivenditore raggruppa nella stessa giornata il maggior numero possibile di interventi da effettuare presso la stessa azienda. Una volta identificata una data ideale, il gommista ne dà comunicazione al cliente e alla portineria della sua azienda. Entrambi riceveranno via e-mail tutti i dettagli relativi all’intervento (nominativi, data, indicazioni operative di dove parcheggiare, dove lasciare e ritirare le chiavi ecc.). Nella giornata concordata, il rivenditore convenzionato Camioncino.com si reca quindi nel parcheggio dell’azienda dove lavora il cliente per effettuare l’intervento. Ad intervento ultimato, il cliente riceve una notifica via e-mail e può quindi immeditamente verificare attraverso l’app i dati relativi al proprio treno di gomme (condizioni generali e dettagli relativi all’intervento realizzato). Tra i “plus” del servizio offerto da Camioncino.com c’è infatti la diagnostica video-digitale. Prima di cominciare a lavorare, infatti, il gommista fotografa l’esterno della vettura, prestando particolare attenzione a eventuali danni sulla carrozzeria, e il cruscotto per il rilevamento dei chilometri. Dopo aver smontato le gomme, le fotografa e ne registra alcune informazioni chiave, tra cui lo stato d’usura, la convergenza, il gonfiaggio (grazie a un simulatore, è possibile anche stimare quanti chilometri mancano per la loro sostituzione). Tutti i dati raccolti sono archiviati e consentono quindi sia di tenere traccia dell’intervento, sia di avere un’anagrafica aggiornata del cliente. In questo modo, il rivenditore potrà prendere tempestivamente contatto con il cliente per i successivi interventi.

 

Un servizio ad alto valore aggiunto e un nuovo modello di business

Camioncino.com offre dunque una risposta alla sempre più diffusa esigenza espressa dal consumatore di effettuare la manutenzione della propria autovettura in maniera semplice, efficiente e conveniente. Il servizio è però anche un’interessante opportunità per quelle aziende che desiderano mettere a disposizione dei propri dipendenti servizi a alto valore aggiunto. Ultimi, ma non ultimi ci sono i rivenditori di pneumatici, non solo gommisti “classici” ma anche catene di officine e centri di riparazione. Per coloro che desiderano emergere in un contesto competitivo affollato, qual è quello dell’assistenza aftermarket, ampliando la propria offerta con servizi maggiormente in linea con l’evoluzione digitale del consumatore, Camioncino.com è un’ottima soluzione.

“Noi non ci sostituiamo al gommista – rassicura Guido Maestri, fondatore e presidente di Camioncino Srl – piuttosto, gli offriamo uno strumento per aumentare il proprio giro d’affari, attraverso un modello di business avanzato “stile Amazon”, che si basa sul presupposto di non dover aspettare che siano i clienti a venire in negozio, ma che sia piuttosto il negozio a raggiungerli nel momento in cui i clienti lo desiderano. Operativamente – continua Maestri – noi gestiamo la piattaforma digitale composta da sito, back office per il gommista e app per la gestione integrata del processo (acquisto, intervento, stoccaggio, ecc.). Ci occupiamo poi di attivare gli accordi con le aziende e con i rivenditori specializzati. A questi ultimi subappaltiamo il servizio venduto al consumatore finale tramite la piattaforma digitale. Il gommista resta quindi responsabile della realizzazione dell’attività vera e propria, della qualità del servizio, dell’acquisto e dello stoccaggio delle gomme, della relazione con il cliente e così via”.

 

Vantaggi non solo per l’automobilista

Per il gommista, dunque, i vantaggi che derivano dall’utilizzo della piattaforma Camioncino.com sono molti: incremento della clientela senza al contempo dover aumentare l’attività e eventualmente anche il numero di persone e attrezzature in officina; offerta di un servizio distintivo e davvero competitivo, offerto ai clienti di prossimità; aumento del livello di soddisfazione dei clienti; compensazione dei volumi dispersi nei canali di vendita online; maggiore e migliore sfruttamento del veicolo di soccorso. Di contro, un rivenditore deve possedere alcuni requisiti minimi che permettono di garantire la qualità del circuito Camioncino.com. “Effettuiamo un preventivo screening dell’impresa che prevede non solo la verifica della sua solidità finanziaria, ma anche una visita del punto vendita per capire se la struttura è realmente in grado di offrire il servizio secondo i nostri standard di qualità”, illustra Guido Maestri. Possedere un camioncino con cui effettuare un servizio di officina mobile è ovviamente fondamentale. Tuttavia, dargli la veste Camioncino.com non è particolarmente complesso, né oneroso. “Se hanno già un veicolo, e di solito è così per le realtà che normalmente ci contattano, la spesa per attrezzarlo e allestirlo internamente e esternamente non supera i 10.000 euro – indica ancora Maestri –. Un’altra cosa che devono necessariamente avere è un magazzino per stoccare il prodotto. Il nostro sogno è in effetti arrivare ad avere una rete di centri che hanno solo il magazzino e poi tanti camioncini per intervenire a domicilio”.

Per accedere e utilizzare la piattaforma digitale, il gommista deve infine pagare un canone mensile e, dopo un certo numero di cambi, una fee per ogni singolo intervento effettuato.

 

Un servizio giovane, ma già grande

Partito a aprile 2016 nell’area di Parma, già dal settembre successivo Camioncino.com è disponibile a Milano, e molto presto lo sarà anche in altre città tra cui Torino, Padova, Bologna, Firenze e Roma. La piattaforma conta già oltre 10.000 registrazioni e 500 clienti iscritti. Tre le aziende convenzionate ci sono nomi come Barilla, CA-Cariparma, Chiesi Farmaceutici, Crédit Agricole, Parmalat, Unicredit, Whirlpool. Tanti sono infine i rivenditori di pneumatici e le officine che hanno già scelto di aderire e ancora di più quelli che chiedono di farlo. Ad un anno e mezzo circa dall’inizio dell’attività, è comunque forse ancora presto per tirare le somme. I motivi di soddisfazione e per cui essere ottimisti però di certo non mancano, come spiega Guido Maestri: “si stima che la sostituzione dei pneumatici avvenga in media ogni quattro anni. Ammettendo quindi che, al primo anno di convenzione, solo il 25% dei dipendenti appartenga al target di chi deve effettuare questo tipo di intervento, possiamo dire che sceglie già Camioncino.com una quota di dipendenti all’interno delle aziende convenzionate che, a seconda dei contesti, varia tra il 15% e il 25%”.

 

torna all'archivio