Condividi su

Articoli - Archivio

29/04/2014
BRIDGESTONE CONIUGA INNOVAZIONE E AGONISMO AL MOTOR BIKE EXPO 2014

A Veronafiere la presenza Bridgestone


A Verona successo di pubblico alla presentazione di quattro nuovi pneumatici moto e del Bridgestone Champions Challenge 2014

Nicola Giardino

Archiviato il mondiale di MotoGP dello scorso anno, alla vigilia dell’importante conferma per il sesto anno consecutivo come fornitore ufficiale di pneumatici per motomondiale 2014, Bridgestone a Verona ha scelto di presentare quattro nuovi pneumatici dedicati alle due ruote. Un poker d’assi di ultima generazione ad alto livello di performance. Bridgestone ha maturato negli anni una grande esperienza nelle tecnologie applicate ai pneumatici moto, abbinata a un design pulito. Un elevato livello di comfort assicurato su tutti i tipi di moto, anche su quelli più esasperati come Superbike e MotoGP.

A Veronafiere la presenza Bridgestone è andata oltre perché la squadra organizzativa del Bridgestone Champions Challenge ha presentato l’edizione 2014. Giunta alla sesta edizione la manifestazione, ritenuta la più emozionante della Coppa Italia FMI, vedrà anche quest’anno ancora una volta Idealgomme a fianco del gruppo giapponese. La grande popolarità ormai acquisita dal Challenge è testimoniata dalle numerose pre-iscrizioni raccolte in loco.

Bridgestone Champions Challenge è un campionato dedicato a tutti gli appassionati di moto. Dai giovanissimi, con voglia di fare esperienza e mettersi in luce, ai piloti più esperti, fino ai gentlemen’s riders. Per la prossima edizione sono previste quattro classi al via 600STK, 600PRO, 1000STK e 1000PRO. Test ufficiali precampionato e cinque tappe sui circuiti nazionali di Misano Adriatico, Imola, Vallelunga e Mugello (doppio appuntamento). Anche quest’anno il Campionato è aperto ai motociclisti artolesi che avranno la possibilità di misurarsi in pista su moto di cilindrata 600 e 1.000 cc accanto a piloti normodotati. Un’occasione per solidarizzare con una categoria di motociclisti cui il destino ha tolto parte delle capacità motorie ma non la voglia di vivere e la passione per le due ruote.

Bridgestone con quasi 4 miliardi e mezzo di dollari di fatturato totale nel 2013 ha visto anche aumentare il suo Brand rating da AA a AA+ ovvero il più alto del settore. Il nome Bridgestone deriva dalla traduzione inglese del cognome del fondatore Soojiro Ishibashi che in giapponese corrisponde a “stone bridge” (ponte di pietra). Sin dalle origini la missione del gruppo, che ha sede a Tokyo, è “Servire la società con qualità superiore”, del tutto in linea con il significato della presenza a Verona al recente Motor Bike Expo 2014. Nella città scaligera affluisce infatti un pubblico di appassionati puri delle due ruote, quelli alla ricerca non solo del contatto fisico produttori ma anche del confronto diretto con l’intero mondo dei “bikers” per vivere un momento di piacere e di accrescimento della passione.  Una comunità ovvero una società (nel concetto di Soojiro Ishibashi) da servire all’insegna di una qualità superiore.

 



TUTTE LE NOVITÀ BRIDGESTONE A VERONA:

 



Battlax Hypersport S20 EVO

 

Il continuo miglioramento


È il vincitore del test Motorrad 2012 e 2013. Rispetto ai test, Bridgestone è però riuscito a migliorare ulteriormente le prestazioni del pneumatico ritenuto, non a caso, il più popolare del suo segmento. L’obiettivo è stato raggiunto grazie al nuovo pacco cinture e al nuovo tallone rinforzato allo scopo di aumentare la rigidità del pneumatico per una migliore stabilità in curva e una maggiore aderenza. Grazie alla mescola con tecnologia NanoPro-Tech, unitamente al 5 Layers Compound sul posteriore, il Battlax Hypersport offre maggior durata (+22%) rispetto al precedente S20 e minor resistenza al rotolamento.                                                                      

 

 

Battlax Racing R10 EVO


Nuova struttura, nuova mescola, alte prestazioni


Lo scopo della realizzazione di questo pneumatico è di offrire velocità in curva e maggiore aderenza. Per riuscirvi, Bridgestone ha ampliato del 10% l’area di contatto del pneumatico anteriore (Misura 120/70R17), garantendo una maggior tenuta laterale. L’ottimizzazione della mescola posteriore garantisce maggior durata, prestazioni più stabili e grip superiore del 20% rispetto al suo predecessore a tutte le temperature di utilizzo.

 

 

Battlax Racing V02


La più recente tecnologia della MotoGP ora disponibile anche per la Superbike


Grazie all’innovativa struttura della carcassa e alla mescola sperimentate nel MotoGP, rispetto al precedente Battlax V01, garantisce ai piloti di Superbike tempi di oltre un secondo più veloci sul giro e una maggior durata, più in dettaglio i maggiori livelli di aderenza e stabilità sono dovuti all’impiego della nuova tecnologia GP BELT. Il maggior grip a tutte le temperature deriva invece dall’innovativa mescola morbida. Questa caratteristica conferisce ai piloti una maggior sicurezza. 

 

 

Battlecross X30 e X40


La tecnologia avanzata per i pneumatici Motocross su terreni medi e duri


Bridgestone ha rafforzato la sua posizione sul mercato dei pneumatici da motocross con il lancio di Battlecross X30 per terreni medi e di Battlecross X40 per terreni duri. Entrambi sfruttano il battistrada MX e la tecnologia a blocchi Bridgestone, sviluppata e testata nelle più importanti gare di motocross. Con Battlecross X30 e X40 questa tecnologia è ora a disposizione dei motociclisti di ogni livello. Dal 2005 in tutte le categorie dei più importanti campionati motocross, Bridgestone è salita sul podio ben 46 volte. Grazie alla tecnologia asimmetrica a blocchi, i nuovi pneumatici offrono la massima stabilità durante la frenata e l’accelerazione nel massimo livello di sicurezza a tutti gli angoli di piega. Testati da piloti professionisti durante il Japanese MX-Championship 2013, i nuovi Battlecross offrono un livello di aderenza maggiore rispetto ai precedenti Bridgestone M403 e M603 che vanno a sostituire. I pneumatici posteriori sono stati inoltre progettati con la nuova tecnologia Castle Block con blocchi convessi per una maggiore stabilità senza penalizzare l’accelerazione. Sempre sulle gomme posteriori Bridgestone, per la prima volta nella gamma motocross, ha utilizzato la tecnologia Cooling Fin per ridurre il calore delle continue flessioni sui fianchi, garantendo alte prestazioni. 

torna all'archivio