Condividi su

Articoli - Archivio

01/03/2019
Autopromotec, a maggio il cuore dei motori torna a battere a Bologna

Motorsport

 

Il settore delle auto da competizione sarà una delle punte di diamante che animeranno la prossima edizione della manifestazione fieristica dedicata al postvendita automotive

Enrica Lazzarini

A pochi mesi dall’apertura di Autopromotec, la biennale internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, iniziano a trapelare le prime indiscrezioni su temi e novità che animeranno i padiglioni di BolognaFiere, dal 22 al 26 maggio prossimi.

Gli organizzatori annunciano, tra le novità del 2019, il lancio dell’iniziativa “Autopromotec Motorsport”, patrocinata da Anfia Motorsport, e dedicata alle aziende operanti nel settore motoristico sportivo Internazionale.

Il Motorsport è sinonimo di passione e adrenalina ma anche il grande banco di prova per lo sviluppo delle nuove tecnologie auto che popoleranno le strade negli anni a seguire. Da sempre, infatti, il motorsport permette una diffusione tecnologica a cascata nel mondo delle auto e delle moto di serie al fine di migliorarne le prestazioni e la sicurezza. Una ricerca continua di innovazione per lo sviluppo e accelerazione industriale che in maniera del tutto sinergica si diffonde negli altri settori del comparto automotive. Senza dimenticare che proprio la filiera italiana del motorsport è la seconda, in ordine di importanza in Europa, dopo quella inglese. Analizzando i dati del settore relativi al 2017, secondo quanto riportato nell’ultimo report dell’Osservatorio sulla componentistica automotive italiana realizzato da Anfia insieme all’Università Ca’ Foscari Venezia e alla Camera di Commercio di Torino, si riscontra una crescita in termini di numero di aziende, fatturato e addetti. Infatti, su un totale di 2.190 aziende operanti nel comparto della componentistica automotive, il motorsport pesa per il 4,6% (101 imprese). Lo stesso vale per il fatturato prodotto, che nel 2017 è stato di 709 milioni di euro, registrando una variazione positiva del 8,7% rispetto all’anno precedente (652 milioni di euro generati nel 2016). Per quanto riguarda l’occupazione, il numero di addetti è cresciuto del 5% tra il 2016 e il 2017: in due anni si è passati da 2.741 lavoratori a 2.877. Questi numeri fotografano un mondo produttivo in ottima salute, sul cui volume d’affari pesa anche il crescente interesse degli appassionati di eventi, gare e manifestazioni legate al motorsport.

Dagli albori della storia dell’industria dei motori, all’interno della nostra penisola sono nati brand e modelli leggendari, che rappresentano la fusione fra arte e tecnologia. Qui generazioni di ingegneri, designer e manager, con una passione sfrenata per la velocità e per la bellezza, hanno creato una concentrazione mai vista prima di aziende legate alle competizioni motoristiche di successo.

Autopromotec Motorsport vuole quindi porsi l’obiettivo di celebrare l’altissima qualità tecnologica del comparto, offrendo un percorso espositivo dedicato, con una guida destinata alle aziende di produzione e sviluppo di componentistica e servizi, operanti nel mondo del racing e un logo speciale per identificarli lungo il Quartiere Fieristico. Tutti gli espositori che aderiscono all’iniziativa saranno segnalati nell’apposita guida che verrà diffusa ai visitatori durante i giorni della Manifestazione. Un ciclo di convegni, all’interno della cornice di AutopromotecEDU si focalizzerà sulle tematiche legate alla sicurezza, affidabilità e performance: questi sono i tre capisaldi che qualificano il mondo delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, ma sono anche gli aspetti che rendono vincenti una macchina da corsa.

Viene inoltre comunicata la partnership tra Autopromotec e Motorsport Network, il gruppo editoriale multinazionale che con 24 edizioni nel mondo, scritte in 14 lingue diverse, diffonde nel modo più capillare e dettagliato le corse auto e moto. Edimotive, l’editore romano che gestisce la redazione italiana, mette a disposizione di Autopromotec il proprio canale Motorsport.com Italia, per promuovere e sostenere l’organizzazione dei convegni sul tema racing che si terranno durante le giornate di apertura del salone.

Il direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, ha aderito con entusiasmo al comitato scientifico che si è costituito per individuare i temi da dibattere: sono moltissime le aziende del made in Italy interessate a essere protagoniste nel panel con soluzioni che permettono ai Costruttori e ai team di vincere le gare sulle piste dei cinque Continenti con un importante ritorno di immagine sulla qualità dei prodotti forniti.

Autopromotec e Motorsport.com insieme vogliono aprire un modo diverso di comunicare l’innovazione, allargando i confini che non resteranno solo nazionali: il network leader a livello web avrà il compito, anche con un’appropriata campagna sui social, di dare risalto alle aziende legate al Motorsport, avendo cura di intercettare in particolare il mondo della scuola e della formazione professionale per far incontrare chi cerca personale qualificato (ogni azienda sta implementando dei reparti di meccatronica che solo ieri non esistevano) con chi può portare una ventata di novità grazie all’esuberanza giovanile.

Non resta quindi che iniziare ufficialmente il countdown verso Autopromotec 2019.

torna all'archivio