Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

11/01/2019
Anno nuovo anche per l'auto. Quando il freddo è nemico del parabrezza

Le escursioni termiche sono da sempre una minaccia per la salute dell’auto e per la sicurezza di conducenti e passeggeri. Oltre ad essere determinanti per gli aspetti meccanici della vettura e per alcune componenti come le gomme, il freddo e le precipitazioni invernali sono annoverabili tra le minacce maggiori per parabrezza e vetri dell’auto. Con le temperature più fredde, infatti, i manti stradali – soprattutto in zone extracittadine – tendono a deteriorarsi con maggiore facilità creando detriti sulla strada. L’impatto di un sasso o di un detrito, sollevato dagli altri veicoli in movimento, che ricade sul parabrezza o le vibrazioni durante la guida su un manto dissestato sono le principali cause di danno al vetro ed è quindi indispensabile fare attenzione.
Anche lo sbalzo di temperatura non fa bene ai vetri dell’auto: se si è già in presenza di una scheggiatura, con l’escursione termica improvvisa generata dal riscaldamento della vettura all’interno e le temperature rigide all’esterno, il danno potrebbe trasformarsi in una crepa.

La prima e più importante regola invernale per la prevenzione è effettuare il check-up dei cristalli. Da Carglass è gratuito e garantisce un controllo accurato dello stato del parabrezza con la possibilità di intercettare una scheggiatura ancora riparabile. Inoltre, è veloce, poiché il controllo richiede pochi minuti e la riparazione solo 30 minuti ed è sicuro perché l’intervento ripristina l’integrità del parabrezza ed è garantito a vita. Carglass offre il check-up gratuito dei cristalli anche per le flotte aziendali, i veicoli commerciali, i mezzi pesanti e i bus.


Come affrontare il freddo: le 4 regole a prova di parabrezza

Carglass ricorda agli automobilisti quattro raccomandazioni che possono essere utili ad evitare danni o a non peggiorare situazioni già compromesse al vetro.

  1. 1) Non utilizzare mai il sale per liberare il vetro dal ghiaccio: oltre a graffiare il parabrezza, il sale può attaccare e corrodere lo strato interno del vetro in caso di crepa o scheggiatura.
  2. 2) Non tentare di rompere lo strato di ghiaccio con oggetti appuntiti o spigolosi: un comportamento di questo tipo comporta la possibilità di danneggiare il vetro. È bene attendere che il parabrezza sia parzialmente scongelato e poi raschiare il ghiaccio con una spatola di plastica. È possibile utilizzare spray chimici per lo sbrinamento purché non siano presenti scheggiature o crepe nel parabrezza.
  3. 3) Non utilizzare tergicristalli danneggiati: durante l’autunno e l’inverno i tergicristalli fanno gli straordinari! Un tergicristallo logorato potrebbe danneggiare il parabrezza. Nei centri Carglass è possibile effettuarne il check up gratuito e, se è il caso, effettuare la loro sostituzione, raccomandata in ogni caso almeno 1 volta all’anno.
  4. 4) Non generare shock termici improvvisi: se già in presenza di una scheggiatura sul vetro, con le temperature esterne molto fredde, è buona norma evitare di dirigere aria calda esclusivamente sul parabrezza e azionare le ventole ad alta velocità immediatamente appena entrati in auto. È dunque importante riscaldare il vetro lentamente evitando getti diretti di aria molto calda. Inoltre, è bene ricordare di non versare acqua calda o bollente sul parabrezza, qualora, con le basse temperature notturne, ci si ritrovi con il parabrezza congelato.

 

Dopo aver controllato con il check-up lo stato del parabrezza dell’auto e la sua integrità, Carglass consiglia di effettuare un trattamento particolarmente utile in questa stagione, come quello antipioggia. Applicato nei mesi invernali, il Rain Repellent ritarda la formazione di ghiaccio e brina e ne facilita la rimozione. Inoltre, da qualche mese, gli automobilisti italiani possono recarsi nei centri Carglass anche per riparare qualsiasi genere di danno alla Carrozzeria della vettura potendo contare sull’intervento di carrozzieri esperti, tecnologie all’avanguardia e rapidità del servizio.

 - Archivio

torna all'elenco