Condividi su

Pneurama Weekly

14/03/2019
Ambiente, legalità e riciclo: la PFU Academy Ecopneus torna in Lombardia

Si è svolta lo scorso 11 marzo ad Olgiate Molgora, in Provincia di Lecco, la PFU Academy Ecopneus, un workshop formativo rivolto alle Forze dell’Ordine e alle figure tecniche degli Organismi di controllo e di vigilanza della Pubblica Amministrazione sulla corretta gestione dei Pneumatici Fuori Uso. Dal loro corretto recupero si ottiene gomma riciclata per superfici sportive, asfalti modificati, isolanti acustici, arredo urbano e molto altro ancora.

Ogni anno arrivano a fine vita in Italia oltre 350.000 tonnellate di PFU, i Pneumatici Fuori Uso, equivalenti in peso a oltre 38 milioni di pneumatici da autovettura. Ma che fine fanno i nostri pneumatici una volta che, arrivati a fine vita, vengono staccati dai nostri veicoli? La loro corretta gestione consente di recuperarli come fonte energetica, principalmente in impianti per la produzione del cemento, ma soprattutto come nuovi materiali, sotto forma di gomma riciclata. Un prezioso materiale che viene ampiamente utilizzato in Italia e nel resto del mondo per realizzare campi da calcio in erba sintetica, asfalti modificati “silenziosi” e duraturi, materiali per l’isolamento acustico, superfici sportive per basket, pallavolo, pallamano e anche pavimentazioni per maneggi e scuderie dedicate al benessere animale.

L’evento è stato organizzato da Ecopneus, la società senza scopo di lucro che ogni anno gestisce raccolta e recupero di mediamente oltre 210.000 tonnellate di PFU in tutta Italia. La PFU Academy, arrivata alla 17a tappa dal 2013, rappresenta quindi una giornata formativa per dare, con il contributo di esperti e giuristi di livello nazionale, indicazioni puntuali e strumenti operativi alle figure tecniche e ai membri delle Forze dell’Ordine che tutti i giorni si trovano ad affrontare sul territorio gli aspetti tecnico-legali inerenti la gestione dei Pneumatici Fuori Uso. È solo dal loro corretto incanalamento nel circuito di recupero, infatti, che è possibile sfruttare i tanti vantaggi dati dall’impiego dei materiali riciclati che se ne ottengono.

Un importante momento di dialogo e confronto che ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Lecco, del Comune di Olgiate Molgora, di ISPRA e ARPA Lombardia, e organizzato in collaborazione con Legambiente, nel corso del quale sono intervenuti il Sen. Paolo Arrigoni, Questore del Senato e membro della Commissione Ambiente al Senato; Claudio Usuelli Presidente della Provincia di Lecco; Matteo Fratangeli, Assessore all’Ambiente e ai lavori pubblici del Comune di Olgiate Molgora; Paola Colombo, Assessore all’Istruzione del Comune di Olgiate Molgora; Giuseppe Sgorbati, Direttore Tecnico Scientifico di ARPA Lombardia; Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus; Paola Ficco, Avvocato e Giurista ambientale e Antonio Pergolizzi di Legambiente. 

“Dedichiamo molta attenzione al tema della formazione, anche per Forze dell’Ordine ed Enti di controllo, per costruire un rapporto di reciproca collaborazione con i soggetti a vario titolo coinvolti nella gestione dei PFU sul territorio- ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus. Un importante momento di confronto che contribuisce sia ad ottimizzare sempre più un sistema che ha già comunque dimostrato di garantire il corretto recupero del 100% dei PFU, che a costruire una solida cultura del riciclo di questo prezioso materiale”.

Nella Provincia di Lecco, Ecopneus ha raccolto nel 2018 1.093 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso, mentre sono 30.224 le t di PFU raccolte in tutta la Lombardia. Nelle altre Province, 3.367 tonnellate sono state raccolte in quella di Bergamo, 3.926 a Brescia, 1.762 t a Como, 1.042 a Cremona, 821 tonnellate nella Provincia di Lodi, 982 t nel Mantovano, 7.996 t a Milano, 2.463 nella Provincia di Monza-Brianza, 1.633 a Pavia, 1.036 t a Sondrio e 4.103 tonnellate nella Provincia di Varese.

 - Archivio

torna all'elenco