Condividi su

Articoli - Archivio

01/09/2016
ATG RILANCIA CON YOKOHAMA

Pneumatici agricoli e industriali

 

Dopo l’insediamento del nuovo quartier generale ad Amsterdam e la creazione di un nuovo team marketing, il gruppo, passato a luglio sotto l’egida della casa giapponese, continua a investire sul futuro con nuovi lanci e con una nuova campagna di comunicazione che punta tutto sulla vicinanza con il consumatore

Guido Gambassi

Annunciata in marzo, l’acquisizione del gruppo Alliance Tire Group B.V. da parte di Yokohama è stata finalizzata lo scorso 1 luglio: una transazione da 1.179 milioni di dollari che segnerà un passaggio fondamentale per entrambe le realtà. Da un lato, infatti, ATG, che pur facendo parte del gruppo nipponico continuerà a portare avanti il proprio business in maniera indipendente, mantenendo il proprio brand, la cultura aziendale e le politiche di vendita e di relazione con i clienti, avrà in questo modo la possibilità di rilanciare con solide basi il percorso di crescita iniziato nove anni fa. Consolidato come gruppo nel 2007 con l’acquisizione di del marchio Alliance, ATG ha poi inglobato nel 2009 anche i marchi Galaxy e Primex, arrivando oggi a essere presente in 120 mercati nei sei continenti, con 1.200 dipendenti e 2.200 rivenditori in tutto il mondo, una realtà che per l’anno 2015 ha generato vendite per 529 milioni di dollari, e un utile di 95 milioni. Un crescita sostenuta dal forte impulso allo sviluppo di prodotto - sono ben 225 infatti i nuovi prodotti lanciati dal gruppo negli ultimi due anni – e che vede adesso nuove prospettive: “Siamo estremamente positivi riguardo a questa nuova fase di sviluppo di ATG” ha affermato Peter Baur, presidente di ATG Europe, “Yokohama ha una grande tradizione ed è un’azienda leader nell’industria dei pneumatici. ATG potrà beneficiare delle risorse di Yokohama in termini di ricerca, sviluppo, supply chain, marketing e produzione. È un enorme patrimonio di esperienza che ci permetterà di garantire un servizio ancora migliore ai nostri clienti”.

D’altra parte il gigante nipponico, che sta lavorando per attuare la propria strategia di medio termine che prevede una forte espansione nel segmento commerciale, ha trovato in un produttore specializzato nell’off-highway come ATG l’elemento mancante per completare la propria presenza sui mercati industriali. E il comparto agricolo sarà in particolar modo cruciale nei prossimi decenni, viste le previsioni di crescita della popolazione mondiale e quindi di fabbisogno alimentare, e la conseguente domanda di macchinari agricoli e soluzioni per rendere il settore primario sempre più efficiente. 

Il passaggio a Yokohama avviene inoltre a seguito un periodo di importante rinnovamento per ATG, che ha visto l’apertura di un nuovo quartier generale europeo ad Amsterdam, e la creazione, negli ultimi dieci mesi, di un nuovo marketing team internazionale impegnato a ridefinire le strategie commerciali e di comunicazione, guidato dal danese Ole Baek, con il britannico Jed Soar nel ruolo di head of training Europe, l’olandese Kim Rijkers come marketing executive e le italiane Michela Toffali (PR & communications manager Europe) e Simone Hainz (marketing investigation and intelligence manager Europe). Nel team sono presenti anche Aron Calvin, Varunraj Jayswal and Vikrant Matondkar, che lavorano a supporto delle attività europee dallo storica sede ATG a Mumbai.

 

Si riparte dalla comunicazione

Fra le prime novità marketing prodotte dal nuovo team, la nuova campagna pubblicitaria per l’Europa dedicata al brand Alliance, presentata ufficialmente durante il Reifen di Essen lo scorso maggio: una campagna puramente branding che punta a rinnovare profondamente quella che è sempre stata la comunicazione tipica nel settore dei pneumatici agricoli, mettendo in primo piano gli agricoltori stessi e il loro lavoro quotidiano. Ole Baek, responsabile del marketing europeo, racconta così l’idea che ha portato alla realizzazione della campagna, presente da giugno sulle maggiori testate di settore europee: “ATG è stata in grado di costruire un solido network di distributori locali che hanno una profonda conoscenza dei propri mercati. I nostri partner nella distribuzione pubblicizzano i prodotti Alliance sulla stampa locale. Come produttori, il nostro obiettivo è però anche quello di far conoscere il nostro brand, non esclusivamente i nostri pneumatici. Nel mondo del pneumatico sembra esserci una ormai consolidata convenzione su come fare pubblicità: tutti usano un linguaggio tecnico, il medesimo sfondo cromatico con colori freddi e l’immagine del prodotto in bella mostra, spesso e volentieri posizionato in un campo di grano soleggiato. Con questa campagna vogliamo dare un taglio netto a questo approccio convenzionale e cogliere l’opportunità di parlare degli agricoltori e delle loro piccolo grandi sfide quotidiane, per questo abbiamo scelto come protagonisti gli agricoltori stessi, insieme a nostri migliori pneumatici che hanno già dato prova di essere affidabili quando è l’ora di scendere in campo”. Quattro i soggetti della campagna: quattro agricoltori ritratti nel loro ambiente, con le loro macchine, e identificati da quattro diverse parole chiave che sottolineano le loro caratteristiche di lavoratori: duro, modesto, vulnerabile e instancabile. “Gli agricoltori fanno cose straordinarie, ogni singolo giorno, in qualsiasi condizione: non si fermano mai” continua Baek, “sono loro che hanno davvero ispirato questa nuova campagna: vogliamo far sapere loro che ATG è al loro fianco, che lavora quotidianamente per produrre pneumatici straordinari e raggiungere insieme risultati straordinari”. Conferma il presidente Peter Baur: “ATG vuole distinguersi: i nostri prodotti parlano da soli, e la nostra comunicazione esterna segue lo stesso adesso lo stesso percorso. La nostra sfida era quella di accrescere la notorietà dei marchi ATG in Europa e c’era un solo modo per riuscirci: abbandonare le convenzioni. La comunicazione nell’industria del pneumatico è tipicamente impersonale e focalizzata esclusivamente sul prodotto. Il nostro desiderio era di essere emotivamente vicini al pubblico. ATG da sempre comprende i bisogni dei clienti, adesso è il momento di omaggiare l’orgoglio degli agricoltori e parlare la loro lingua, invece della nostra”. Il restyling della comunicazione avviato con Alliance andrà presto a estendersi anche al marchio Galaxy e ai suoi prodotti industriali e cave-cantieri.

La campagna pubblicitaria è inoltre supportata da una comunicazione di prodotto dove ancora una volta l’agricoltore e l’utilizzatore finale sono al centro del racconto: ogni mese vengono raccontate le esperienze dirette di clienti e utilizzatori che hanno testato personalmente i pneumatici nei vari paesi europei, diventando così ambasciatori Alliance.

 

Tante le novità di prodotto

Il 2016 è però anche un anno che ha visto, nei soli primi sei mesi, il lancio di 45 nuovi prodotti per il solo marchio Alliance, grazie all’impegno di oltre cento ingegneri del reparto ricerca e sviluppo e agli stabilimenti produttivi in Israele e in India. In particolare gli sforzi si sono concentrati sulle linee Agriflex e Agriflex+, caratterizzate rispettivamente da tecnologia Improved Flexion (IF) e Very High Flexion (VF), che permettono ai prodotti di stare al passo con le evoluzioni del settore agricolo, sempre più votato alla massimizzazione della produttività. Il mercato infatti richiede risultati migliori e più rapidi e, per far fronte a questa sfida, la tendenza è chiara: le macchine vengono progettate per essere sempre più grandi e più veloci. Pur trattandosi di un vantaggio in termini di maggiore potenza e carico, macchinari più grandi comportano un aumento di peso che a sua volta si traduce in una maggiore compattazione del terreno. L’introduzione della tecnologia VF/ IF nei pneumatici per trattori ha consentito di minimizzare il problema della compattazione del terreno mantenendo lo stesso carico con una pressione di gonfiaggio inferiore oppure la stessa pressione di gonfiaggio aumentando il carico. La più recente produzione del gruppo è ben rappresentata dai prodotti di punta presentati allo scorso Reifen di Essen, dove ATG, che era presente come espositore, ha inoltre presentato la campagna di comunicazione e le novità legate alla nuova sede e al passaggio con Yokohama. Nella serie Alliance 378 AGRISTAR XL è stata introdotta, per il mercato europeo, la nuova misura 900/60R42; questa serie di pneumatici di grandi dimensioni è stata sviluppata per trattori oltre 300 cv, macchine da raccolta, rimorchi, spandiletame e sprayer, ovvero per qualsiasi tipo di applicazioni in cui si richieda il trasporto efficiente di forti pesi con la massima protezione del suolo. Alliance Agriflex 372 IF High Speed Radial, destinato a trattori e mietitrebbie, nasce per offrire maggior capacità di carico e velocità con un minimo compattamento del suolo. L’elevata flessibilità dei fianchi consente di aumentare il carico del 20% alla stessa pressione rispetto ai pneumatici radiali standard. Ambisce a superare le prestazioni dei pneumatici flottanti per cui TAG è famosa, invece, il nuovo Alliance 380 Agritransport VF, che grazie alla tecnologia Very High Flexion consente di mantenere lo stesso carico con una pressione di gonfiaggio del 30% in meno oppure la stessa pressione di gonfiaggio con il 40% di carico in più rispetto ai radiali tradizionali. La loro carcassa in acciaio inoltre aumenta la resistenza ai danneggiamenti e riduce la resistenza al rotolamento, consentendo di contenere il consumo di carburante. Alliance A380VF inoltre permetterà di mantenere tutti i benefici di una ridotta compattazione del terreno grazie all’ottimizzazione delle performance dei rimorchi: la tecnologia VF verrà infatti applicata anche ai pneumatici dei rimorchi, che d’ora in poi potranno usufruire di una notevole riduzione della pressione di gonfiaggio, senza peraltro dover acquistare nuove ruote o apportare modifiche alle ruote esistenti. Altre due novità presentate da ATG a Reifen riguardano il settore industriale con il marchio Galaxy: il Jumbo Hulk è un pneumatico per scavatori e trattori industriali, il cui battistrada dal disegno L-4 è stato concepito per operare nelle condizioni più difficili, e il suo rapporto vuoti-pieni è tale da massimizzare il contatto al suolo e rallentarne l’usura, mentre il Galaxy Yardmaster Solid è un pneumatico per muletto pensato per offrire la massima efficienza nelle applicazioni portuali. Inoltre, diverse ulteriori novità di prodotto sono già state annunciate dal gruppo per i prossimi mesi, fino alla fine del 2016. 

torna all'archivio