Condividi su

Articoli - Archivio

31/08/2017
ANALISI DI MERCATO SEGMENTO ALLSEASON

Dati di mercato

 

Nella rilevazione e codificazione a fini statistici si prevede di rispettare le caratteristiche del pneumatico dichiarate dal produttore. Nel caso dei pneumatici chiamati “AllSeason”, sono codificati tali se il produttore li classifica così nei propri cataloghi o listini ufficiali. La marcatura M+S, prevista dalla normativa vigente per l’idoneità all’impiego invernale, non identifica di per sé un impiego AllSeason, se così non viene specificato dal produttore

GfK

Il consueto spazio dedicato alle ricerche statistiche di GfK si concentrerà sul segmento AllSeason, che è ormai da qualche tempo molto discusso fra gli operatori del mercato.

Industria e Distribuzione non possono ignorare questo fenomeno che sta movimentando il mercato dei pneumatici negli ultimi periodi. Insieme a GfK cercheremo di analizzare le sue peculiarità e gli andamenti rilevati nel canale dei gommisti specializzati.

Nella rilevazione e codificazione a fini statistici si prevede di rispettare le caratteristiche del pneumatico dichiarate dal produttore. Nel caso dei pneumatici chiamati “AllSeason”, sono codificati tali se il produttore li classifica così nei propri cataloghi o listini ufficiali. La marcatura M+S, prevista dalla normativa vigente per l’idoneità all’impiego invernale, non identifica di per sé un impiego AllSeason, se così non viene specificato dal produttore.

 

Come sta andando il segmento AllSeason fra gommisti specializzati in Italia?

Prendendo in considerazione il settore CAR Tyres (vettura, 4x4/SUV e Trasporto Leggero) abbiamo rilevato trend di crescita estremamente positivi, +84% nel 2015 e +46% nel 2016, con picchi in alcuni mesi dell’anno ancor più positivi.

Come si evidenzia nel grafico 1, questo segmento è arrivato ad avere una quota di mercato in sell-out del 9,9% nel 2016, costantemente in crescita.

 

La crescita dell’AllSeason sta danneggiando il segmento di mercato Winter?

È doveroso fare una premessa, il segmento Winter negli ultimi anni ha sicuramente risentito di inverni miti e con scarse precipitazioni in novembre e dicembre. Spesso le nevicate si sono viste arrivare in gennaio inoltrato o addirittura successivamente, quando ormai la stagione invernale volge al termine. Per cui possiamo dire che il meteo non ha sicuramente favorito il sell-out dei pneumatici invernali.

Detto questo possiamo confermare che l’evoluzione positiva del segmento AllSeason ha eroso quota di mercato al segmento Summer più che al segmento Winter. Come si evince dal grafico 1, negli ultimi 3 anni il segmento estivo perde circa 6 punti di quota mentre il segmento invernale rimane pressoché stabile in quota di mercato. Quindi dal punto di vista del sell-out chi ha risentito negativamente del fenomeno AllSeason è stato il segmento Summer.

 

Come si è mossa la competizione dei marchi all’interno del segmento AllSeason?

Il nostro ruolo di società di ricerche ci impone di essere imparziali, pertanto possiamo solo dire che negli ultimi tre anni completi (2014-2015-2016) i marchi di primo piano, cosiddetti Premium, sono passati da una quota del 40% a una quota del 56% nel 2016. Ciò non significa però che tutti siano cresciuti allo stesso modo, anzi la competizione si e fatta di anno in anno sempre più agguerrita.

Come potete vedere dal grafico 2, il numero delle marche vendute nel segmento AllSeason passa da 74 nel 2014 a 105 nel 2016. Ciò ha comportato anche una rapida estensione dell’offerta proposta al consumatore, infatti il numero di referenze (modelli) è passato da 1.176 referenze nel 2014 a addirittura 2.619 nel 2016.

Le performance positive del segmento AllSeason hanno interessato principalmente i pneumatici vettura con calettamenti medio-piccoli. Ma seppur con una quota ancora marginale il pneumatico Trasporto Leggero ha fatto registrare una crescita del +52% rispetto al 2015, come evidenziato nel grafico 3.

torna all'archivio