Condividi su

Articoli - Archivio

06/08/2015
AEOLUS TYRES, COL VENTO IN POPPA

Pneumatici e comunicazione

 

 

Già balzata sotto i riflettori dopo l’accordo tra Pirelli e ChemChina, Aeolus Tyres spinge sulla comunicazione sponsorizzando la più celebre gara velistica al mondo, risoluta a sviluppare sempre più l’immagine del brand a livello globale

Sabrina Negro

 


Aeolus, nome greco del dio dei venti, non poteva che essere di buon auspicio per il team Dongfeng, tra i sette partecipanti della Volvo Ocean Race, la massacrante maratona degli oceani giunta alla dodicesima edizione.

Accompagnati da un vento leggerissimo, il team co-sponsorizzato da Aeolus Tyres ha tagliato per quarto la linea del traguardo dell’ultima tappa a Goteborg aggiudicandosi così un onorevolissimo terzo posto nella classifica generale dell’emozionante regata intorno al mondo: un risultato insospettabile per un equipaggio composto per metà da atleti cinesi che fino a un anno fa non avevano alcuna esperienza di vela oceanica.

Selezionati attraverso dure prove in seguito a una massiccia campagna di reclutamento condotta in Cina nel novembre del 2013 sei velisti cinesi, dopo aver partecipato a un programma intensivo di formazione, hanno preso il largo nell’ottobre 2014 ad Alicante insieme a sei velisti professionisti occidentali sotto la guida esperta dello skipper francese Charles Caudrelier. Nove mesi, cinque continenti e 38.739 miglia nautiche (oltre 71.000 km) dopo, l’equipaggio della Dongfeng si è confermato essere la vera sorpresa del giro tanto che, se non avesse disalberato durante la quinta tappa, avrebbe addirittura potuto contendere la vittoria finale al team Abu Dhabi Ocean Racing.

L’inaspettato podio dell’equipaggio sino-francese è frutto della stessa determinazione, spirito di competizione e amore per le sfide che guida Aeolus Tyres nello scalare la catena del valore per distinguersi dalla massa di prodotti provenienti dalla Cina puntando sulla ricerca e su un rigoroso controllo qualità. “Come tutti sapete siamo un produttore cinese, ma noi utilizziamo tecnologia e impianti di produzione all’avanguardia che gli altri produttori cinesi non hanno” ha dichiarato Mr. Wang Feng, amministratore delegato di Aeolus Tyres, durante l’incontro con la stampa. “L’obiettivo fondamentale per Aeolus è quello di diminuire il gap con i top manufacturer a livello internazionale”.



La rotta è tracciata

Per fare questo Aeolus Tyres, tra i primi 25 costruttori di pneumatici al mondo per fatturato, punta su tre priorità strategiche: efficienza operativa, miglioramento tecnologico e sviluppo del brand a livello globale.

E se la sponsorizzazione della Volvo Ocean Race rientra a pieno titolo nella strategia di comunicazione e valorizzazione del brand a livello mondiale, efficienza e miglioramento tecnologico non potranno che godere dei benefici del recente matrimonio tra ChemChina – proprietaria di Aeolus Tyres – e Pirelli.

Mr. Wang è stato come previsto molto laconico nel rispondere alle nostre domande sull’accordo italo-cinese che prevede tra l’altro la fusione della divisione pneumatici industriali di Pirelli nel business di Aeolus Tyres: “Trattandosi di società quotate in borsa non possiamo divulgare pubblicamente informazioni riservate”. Tuttavia è chiaro che dall’unione tra Aeolus Tyres – con i suoi 6 milioni di pneumatici autocarro prodotti ogni anno - e la tecnologia ed expertise della P lunga nascerà una nuova realtà «industrial» proiettata ai vertici del mercato mondiale. “In base all’accordo di riservatezza non posso rispondere alle vostre domande – ha ribadito Mr. Wang – ma potete immaginare come ChemChina abbia investito una grande quantità di denaro per acquistare qualcosa che deve guadagnare valore… usate la vostra immaginazione”.

Congetture per il futuro a parte, nel breve termine la strategia di crescita di Aeolus per il mercato Europeo è cristallina: focalizzarsi nello sviluppo dei canali di distribuzione e nel rafforzamento della partnership con i distributori e concentrarsi nello sviluppo della gamma di pneumatici vettura ACE lanciata in Europa nel 2013 e che si compone dei pneumatici estivi della serie GreenACE, PrecisionACE e SteeringACE cui si aggiungono gli invernali SnowACE, la gamma TransACE per van e CrossACE per SUV.

 

In Italia a vele spiegate

In Italia i pneumatici vettura di Aeolus sono distribuiti in esclusiva da Intergomma, partner del produttore asiatico fin dal 1997 quando venne avviata la distribuzione di pneumatici commerciali OTR e TBR. Manitou, Magni, Venieri, Dieci e Faresin sono solo alcune delle aziende che nel corso degli anni hanno scelto i prodotti AEOLUS TBR e OTR come equipaggiamento originale per i propri mezzi grazie a Intergomma. Dal 2013 l’azienda pisana ha immediatamente recepito la novità lanciata da Aeolus Tyres ampliando la gamma con l’inclusione di pneumatici AEOLUS PCR. E la collaborazione, come annunciato dal management nel corso di Autopromotec, è destinata a estendersi ulteriormente nel corso del 2015: “La nostra azienda sta lavorando sull’attivazione di un network di negozi specializzati brandizzati Aeolus in tutta Italia. – ha dichiarato Simona Falorni, amministratore di Intergomma - Alcuni sono già stati allestiti mentre molti altri saranno pronti entro la fine di quest’anno. Aeolus sta investendo molto sulla promozione del brand, come si è visto in occasione dell’evento Volvo Ocean Race e nei vari eventi organizzati per la presentazione di nuovi prodotti come ad esempio il lancio della serie ACE2 a Maiorca o le prove in pista su neve in Austria lo scorso anno. Per quanto riguarda l’Italia Intergomma sta ampliando notevolmente la propria forza vendita anche inserendo alcune figure addette specificatamente al prodotto Aeolus vettura”.

Nel mirino dell’azienda cinese però non c’è solo l’aftermarket: “Aeolus sta facendo bene nel mercato di sostituzione: dobbiamo fare sempre meglio e il prossimo passo è quello di concentrarsi sul mercato del primo equipaggiamento.” ha dichiarato Mr. Wang.  “In Europa vi sono molti importanti produttori di autovetture. La partecipazione di Aeolus alla Volvo Ocean Race aveva anche questo scopo, abbiamo utilizzato questa piattaforma per acquisire una più profonda comprensione e collaborazione con la casa automobilistica svedese”. 



PRECISIONACE 2, SICUREZZA E PRECISIONE


 

Presentato in anteprima al pubblico italiano ad Autopromotec 2015, il nuovo PrecisionACE 2 è un pneumatico estivo HP (High Performance) che si distingue per equilibrio generale e precisione e per gli alti margini di sicurezza in caso di fondo bagnato. Il marchio di qualità TÜV Mark Qualification del TÜV SÜD Product Service [Report N° 713048423 / AH03] testimonia l’impegno di Aeolus a rispettare gli elevati standard qualitativi europei. Le quattro ampie scanalature longitudinali e le caratteristiche strutturali del pneumatico permettono di drenare una grande quantità di acqua riducendo il rischio di aquaplaning. Sulla superficie del battistrada si ha una distribuzione ideale della pressione che genera uno scarico ottimale dell’acqua e usura uniforme del battistrada. Caratterizzato da un profilo asimmetrico e da un design moderno e compatto, PrecisionACE 2 si pone sul mercato come pneumatico di qualità a un prezzo competitivo.



torna all'archivio