Condividi su

Archivio

Flash

AICA e ASA si incontrano a Bologna

 

I C.d.A. di AICA e ASA, le associazioni italiana e tedesca dei costruttori di autoattrezzature, si sono incontrati lo scorso marzo nella sede di AICA ad Anzola Emilia (BO) per uno scambio di idee e soprattutto per coalizzarsi nel rappresentare più efficacemente gli interessi del settore a livello europeo (entrambe le associazioni sono membri di EGEA, l’associazione europea delle apparecchiature per autofficina). Uno dei temi affrontati riguardava la calibrazione della strumentazione di prova, ambito in cui l’ente tedesco di accreditamento DAkks fa da metronomo per tutti gli organismi di controllo europei. Per quanto riguarda il settore dei ponti sollevatori, AICA e ASA si impegneranno congiuntamente per emendare la norma EN 1493 e l’iniziativa PROSAFE (della Commissione UE). Sul fronte delle attrezzature per gommisti, AICA è attualmente impegnata a stabilire, a livello nazionale, dei parametri di sicurezza che includano la certificazione degli smontagomme; tali parametri verranno in seguito adottati per la certificazione a livello europeo.

Anche nel settore dei piani aspiranti si profila una stretta cooperazione; molte iniziative a carattere europeo suggeriscono infatti l’utilità di una procedura in comune.

L’incontro delle due organizzazioni ha generato molto entusiasmo, per cui si è deciso di ripetere l’iniziativa a cadenza annuale.

Federpneus rilancia sui temi tecnici con Stahlwille e Alcoa

 

Federpneus prosegue il suo percorso di attività volte e valorizzare la competenze e la professionalità specifica dei rivenditori specialisti di pneumatici, con l’incontro organizzato il 29 marzo presso la nuova sede dell’associazione ad Anzola dell’Emilia (BO) che ha visto protagoniste due importanti aziende legate al settore come Stahlwille e Alcoa, le quali hanno offerto alle aziende del consiglio direttivo e ai team degli esperti tecnici dei soci aderenti di Federpneus due interessanti approfondimenti dedicati, rispettivamente, al tema delle corrette coppie di serraggio per le varie tipologie di ruote, e dell’utilizzo dei cerchi in lega per i pneumatici di autocarri e bus.

Marco Silvestri, Responsabile Tecnico Commerciale, insieme a Marino Ferrarese, Direttore Generale di Stahlwille Italia, hanno presentato al pubblico l’azienda tedesca, specializzata in utensileria a mano, e in particolare nella produzione di chiavi dinamometriche. L’azienda è ormai una delle ultime realtà che ancora produce in proprio le attrezzature che commercializza, produce in Germania il 99% dei 4.000 utensili che ha in catalogo. Stahlwille ha fatto del serraggio controllato uno dei propri asset strategici, e diffonde attraverso i propri prodotti una cultura che purtroppo ancora manca a tantissimi operatori, che infatti lavorano senza prendere in considerazione le coppie di serraggio. Questo però, spiegano i responsabili di Stahlwille, va a scapito della qualità del servizio erogato, perché ogni vettura richiede una specifica coppia di serraggio dei dadi, e se il serraggio viene effettuato in maniera troppo blanda si rischia di arrivare a un progressivo allentamento, mentre se effettuato con forza eccessiva le sollecitazioni a cui il movimento della ruota sottopone le viti potrebbero essere tali da provocare la rottura di queste ultime. Ma al di là dei singoli prodotti, il messaggio importante è che molti problemi comuni riscontrati dall’automobilista, quali vibrazioni, consumo irregolare e comportamento anomalo dei pneumatici e dell’impianto frenante, che generalmente vengono attribuiti a difetti di equilibratura o di convergenza, in molti casi sono invece dovuti a un montaggio della ruota con una coppia di serraggio impropria. Investire un po’ più di tempo e di attenzione nella fase di montaggio delle ruote insomma consente di aumentare la sicurezza, e soprattutto di contenere i costi di esercizio, e se questo vale sulle vetture, a maggior ragione nell’ambito dei veicoli industriali.

La seconda parte della giornata ha visto invece Roberto Corridori, Sales Manager Italia, e Andrea Borsari, Fleet Manager Italia, esporre ai partecipanti le principali caratteristiche tecniche e i vantaggi legati all’uso dei cerchi in alluminio forgiato di Alcoa. Forte del centro ricerca negli Stati Uniti, e dello stabilimento produttivo in Ungheria che produce cerchi secondo le specifiche tecniche di omologazione vigenti nei paesi europei, Alcoa è da sempre impegnata nell’alleggerimento delle componenti di autocarri e autobus: ad oggi, i suoi cerchi in alluminio forgiato sono mediamente il 42% più leggeri di quelli in acciaio, oltre che significativamente più robusti. Ulteriori vantaggi si hanno poi proprio sul lato del pneumatico: per un verso infatti la ruota in alluminio è notevolmente più efficiente nella dissipazione del calore, a vantaggio quindi del pneumatico stesso, per l’altro verso inoltre la ruota forgiata, essendo priva di saldature e perfettamente rotonda (può apparire scontato ma non lo è affatto), risulta di sua già perfettamente bilanciata e riduce quindi le necessità di equilibratura dopo il montaggio della gomma. 

Gruppo Magri, accordo con Euromaster per la distribuzione di Yokohama e GT Radial

 

Il Gruppo Magri, cui fanno capo Yokohama Italia S.p.A. e Magri Gomme S.p.A., rispettivamente distributori dei marchi Yokohama e GT Radial/Giti, ha raggiunto un importante accordo commerciale con Euromaster, il network europeo per la manutenzione di pneumatici auto e l’assistenza ai veicoli industriali ed agricoli.

Questo accordo, valido a partire da Gennaio 2017 sui prodotti vettura, trasporto leggero ed autocarro, premia l’impegno del Gruppo Magri nel voler trovare soluzioni e vie sempre più efficaci e proficue per la commercializzazione dei brand che rappresenta. Il network Euromaster rappresenta una importante catena di franchising presente in Italia con 171 punti vendita. Il network Euromaster si distingue per la sua professionalità e l’orientamento al servizio verso il cliente ed ha grandi potenzialità sia nel distribuire i prodotti, sia nel comunicarne le qualità intrinseche grazie alla preparazione tecnica dei propri operatori. I professionisti che lavorano per il franchising Euromaster sono in grado di trattare adeguatamente un componente tecnologico come il pneumatico, frutto di numerosi test e studi tecnici.

“Sono molto soddisfatto di questo accordo” – afferma Marco Princigalli, Direttore Commerciale di Yokohama Italia e Magri Gomme – “che ci permetterà di veicolare al meglio la qualità dei marchi che rappresentiamo rendendo disponibili i pneumatici in modo più efficace sul mercato.” 

Michelin inaugura il magazzino dello stabilimento di Alessandria

 

È stato inaugurato lo scorso 7 marzo il magazzino dello stabilimento Michelin di Alessandria, al termine dei lavori di ampliamento della struttura. Il magazzino stocca tutti i pneumatici prodotti dallo stabilimento, che da qui partono per 76 paesi del mondo, di cui 19 in Europa. In seguito all’ampliamento di 5.500 m2, l’area totale del magazzino è di 33.500 m2. Il nuovo magazzino permetterà allo stabilimento di gestire in loco ed in totale autonomia i suoi prodotti finiti senza ricorrere a soluzioni esterne costose e più complesse.

La struttura si inserisce nel processo di riorganizzazione della logistica italiana del gruppo Michelin, nell’ambito del Piano Strategico 2016-2020, con l’obiettivo di rendere ai clienti un servizio sempre migliore. La nuova organizzazione logistica, più lineare, viene realizzata attraverso lo sviluppo dell’efficienza dei trasporti e la gestione degli stock. L’evoluzione comprende nuovi magazzini logistici dotati di superfici più ampie e strutture moderne con potenzialità evolutive, adatte a gestire in modo ottimale la distribuzione dei prodotti.

Lo stabilimento Michelin di Alessandria è dedicato alla produzione di pneumatici per autocarro. La capacità produttiva supera il milione di pneumatici l’anno, con un mix dimensionale molto vario e del quale circa la metà è destinata al mercato europeo; il resto viene esportato in Africa, Medio Oriente, Asia, America del Nord e America Latina.

“Attraverso l’ampliamento del magazzino e lo sviluppo della sua specificità, la fabbricazione di pneumatici autocarro nuovi, lo stabilimento Michelin di Alessandria persegue l’obiettivo del progresso quotidiano della performance che ha come finalità ultima il miglioramento continuo del servizio al cliente”, ha dichiarato Simone Rossi, Direttore dello stabilimento Michelin di Alessandria.

“La «formula» della leadership, per Michelin, è essere a servizio del cliente. Lo sviluppo di ogni prodotto parte dalla comprensione dei suoi bisogni, la fase di produzione ha come obiettivo fornire il prodotto migliore al prezzo migliore e le attività logistiche sono orientate da un imperativo: fornire il prodotto quando serve e dove serve”, è il commento di Lorenzo Rosso, Presidente di Michelin Italia. 

AIRP saluta Brenno Benaglia, dopo tanti anni di impegno nella ricostruzione

 

Durante l’ultima riunione del Consiglio Direttivo di AIRP, tenutasi il 10 marzo scorso, l’associazione ha salutato Brenno Benaglia, direttore commerciale dell’unità Pneumatici Ricostruiti in Marangoni, che sarà in pensione dal 1° maggio prossimo, e che lascerà al collega Matteo Berti, subentrato in Marangoni nella sua funzione, anche l’incarico di rappresentare l’azienda presso il Consiglio. In questa occasione il presidente AIRP Stefano Carloni ha voluto consegnare a Benaglia una targa a nome dell’associazione, per ringraziarlo dei tanti anni dedicati, con impegno e determinazione, nel difendere e sostenere gli interessi della categoria: era infatti il 1984 quando Benaglia è stato nominato per la prima volta consigliere di AIRP, e da allora ne ha animato con entusiasmo e competenza tutti i progetti e le battaglie.

Boom di immatricolazioni di autocarri pesanti (+52,9%) e autobus (+16,1%) nel 2016

 

Nel 2016 in Italia le immatricolazioni di autocarri pesanti (e cioè con PTT – peso totale a terra – di 16 tonnellate ed oltre), secondo i dati Acea sono aumentate del 52,9% rispetto al 2015. Sempre nel 2016 le immatricolazioni di autobus e pullman nel nostro Paese sono cresciute del 16,1% rispetto all’anno precedente. Confrontando i dati italiani con quelli dei maggiori paesi europei, sottolinea il Centro Ricerche Continental Autocarro, emerge che la performance italiana nel comparto delle immatricolazioni di autocarri pesanti è nettamente la più positiva, mentre nel comparto delle immatricolazioni di autobus e pullman solo la Spagna ha fatto meglio dell’Italia. Infatti le immatricolazioni di autocarri pesanti in Francia hanno fatto registrare un aumento del 12,9%, in Germania del 4,8%, in Spagna dell’8,5% e nel Regno Unito dello 0,03%. La percentuale media degli aumenti registrati nei paesi dell’Unione europea è del 12,3%. Come si vede, quindi, la percentuale di crescita italiana è nettamente maggiore sia di quelle degli altri maggiori paesi europei sia di quella media registrata nell’intera Europa.Le immatricolazioni di autobus e pullman, invece, sono cresciute in Spagna del 26,1%, in Germania dell’8,9% e nel Regno Unito del 7,5%; in Francia, invece, sono diminuite del 10,2%. La media registrata nei paesi dell’Unione Europea vede un aumento del 2,3%. Anche in questo caso il dato registrato in Italia (+16,1%) è più alto rispetto alla media europea, mentre è superato, nel confronto con gli altri maggiori paesi del nostro continente, solo dal dato spagnolo.

Marangoni GRP firma il primo accordo di franchising ringtread nell'India meridionale

 

Marangoni GRP Private Limited (MGPL), la Joint Venture attiva nel settore della ricostruzione per veicoli commerciali in India, ha siglato il suo primo Franchising RINGTREAD a Vijaypur, Karnataka. La società affiliata, la Bhagyavanti Tyres, entrerà in funzione nel secondo trimestre 2017 e coprirà cinque distretti nel Karnataka – Vijaypur, Dharwad, Belgaum, Gulbarga e Bagalkot. Le flotte di questi mercati avranno accesso alla rivoluzionaria tecnologia RINGTREAD di Marangoni – il sistema di ricostruzione senza giunte. RINGTREAD garantisce più chilometri, una migliore aderenza e una maggiore affidabilità, ed è in grado di offrire un notevole risparmio alle flotte.

Parlando in occasione di questo evento, Dino Maggioni – CEO del Gruppo Marangoni – ha precisato, “Dopo aver testato per 12 mesi il nostro ‘concept’ al Pilot Shop di Indore, siamo ora pronti ad estendere la nostra zona di copertura in India. Il feedback dalle flotte ad Indore è stato estremamente incoraggiante e ha contribuito a fare di RINGTREAD la tecnologia leader del mercato. Ci auguriamo che la rete autostradale in rapida espansione, la velocità di radializzazione e le continue riforme economiche potranno avere un effetto positivo sul settore della Logistica indiana, migliorando le condizioni delle flotte di autotrasporti. Marangoni GRP spera di poter avere un ruolo fondamentale nell’aiutare quest’ultimo a ridurre i costi dei pneumatici, grazie alle sue rivoluzionarie soluzioni per la rigenerazione.”

Fintyre e Michelin rinnovano la partnership commerciale

 

Fintyre e il Gruppo Michelin hanno ampliato il loro accordo distributivo per costituire una nuova partnership commerciale a partire dal 2017. I termini della collaborazione, operativa dal gennaio di quest’anno, prevedono il lancio, da parte di Fintyre, di un programma di fidelizzazione dei propri clienti realizzato in collaborazione con Michelin. Attraverso lo sviluppo di risorse commerciali dedicate al brand Michelin, gli oltre 15.000 clienti del Gruppo Fintyre potranno accedere alla vastissima gamma di prodotti della casa francese che Fintyre gestisce correntemente nei propri magazzini. L’assortimento spazia dagli impieghi consumer con i segmenti dedicati a vettura, suv, trasporto leggero e moto, alle applicazioni industriali dei comparti Truck, Agro e Otr.

Per meglio sfruttare le capacità logistiche e distributive di Fintyre, la partnership commerciale sarà estesa anche al servizio di Michelin trovapneus.it, il servizio di consegna urgente dei pneumatici Vettura e 2 Ruote Michelin dedicato a tutti i contrattisti diretti retail del Gruppo Michelin in Italia.

Fintyre metterà a disposizione di Michelin una rete distributiva capillare, cresciuta nell’ultimo anno grazie a due acquisizioni (Pneusmarket dal Gruppo Marangoni e Franco Gomme), una logistica efficiente, un’elevata qualità del servizio ai rivenditori e una grande capacità operativa di sviluppo di programmi di marketing diretti ai clienti.

L’accordo con Michelin s’inquadra in una strategia di sviluppo fondata, tra l’altro, sulla capacità di rispondere adeguatamente a tutti i segmenti della domanda di mercato.

“La partnership è un’evoluzione nel nostro storico rapporto con Michelin”, ha dichiarato Mauro Pessi, amministratore delegato di Fintyre. “Abbiamo investito molto negli ultimi tempi per rafforzare la nostra leadership nel mercato italiano crescendo in dimensioni, estensione dell’offerta multi-prodotto, copertura del territorio e servizio ai clienti. Il fatto che un grande brand come Michelin abbia riconosciuto questo patrimonio e voglia rinforzare la partnership commerciale prova che Fintyre sta andando nella giusta direzione”.